Venerdì 18 Ottobre, 9:08
Utenti online: 24
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di FISI

Veronica Gianmoena terza a Oberhof. Vincono Westvold Hansen e il francese Gerard

Veronica Gianmoena terza a Oberhof. Vincono Nadymova e il francese Gerard

Con un'altra Gundersen, dopo quella di ieri, si è conclusa oggi la tappa di Oberhof del Summer Grand Prix di Combinata Nordica.

In campo femminile, si è trattato anche della tappa conclusiva del circuito con sorpresa finale. La statunitense Tara Geraghty-Moats, vincitrice di tutte e tre le gare fino ad ora disputate, è stata squalificata nel segmento di Salto per tuta irregolare lasciando aperta la porta a Stefanyia Nadymova. La russa ne ha approfittato e, dopo aver concluso la prova al trampolino in prima posizione pari merito con la norvegese Gyda Westvold Hansen, si è accontentata della seconda posizione finale, a 9 secondi dalla nordica, conquistando il trofeo per la vincitrice del Summer Grand Prix. 

Terza dopo il Salto, l'azzurra Veronica Gianmoena ha mantenuto la posizione salendo per la prima volta sul podio dopo aver chiuso i 5 km sugli skiroll con 32"9 di distacco dalla vincitrice. La fiemmese ha preceduto la tedesca Jenny Nowak e la russa Goncharova che come d'abitudine ha fatto segnare il miglior tempo sui roller recuperando 8 posizioni. La fresca diciassettenne gardenese Daniela Dejori ha chiuso in nona posizione a 1'41" dalla vincitrice mentre Annika Sieff è stata squalificata come la Geraghty-Moats.

In campo maschile, uno sfortunato segmento di salto spinge nelle retrovie l'austriaco Rehrl e Akito Watabe e la vittoria, a sorpresa, va al francese Antoine Gerard che, dopo essersi imposto dal trampolino, difende con i denti la prima posizione dalla imperiosa rimonta del finlandese Ilkka Herola che chiude a meno di 4 secondi. Sale sul terzo gradino del podio il polacco Szczepan Kupcaz arrivato a 6"3 mentre Samuel Costa, terzo ieri, si deve accontentare del nono posto con un ritardo di 54"8 dopo la tredicesima posizione provvisoria dal trampolino. Nella top-30 si è classificato Aaron Kostner, ventunesimo a 1’56”5, mentre Raffaele Buzzi è finito fuori dalla zona punti, in trentacinquesima posizione, a 2’41”5.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA