Questo sito contribuisce alla audience de

Da Ziano a Lavazè, sino al Cermis: si avvicina un grande Mondiale di skiroll in Val di Fiemme

Foto di Redazione
Info foto

newspower

Sci Nordicocampionati del mondo skiroll

Da Ziano a Lavazè, sino al Cermis: si avvicina un grande Mondiale di skiroll in Val di Fiemme

Alla scoperta dei siti di gara per un evento iridato che giovedì scatterà con tanti campioni al via.

Ziano, in Val di Fiemme, si sta vestendo a festa così come Lavazè e la zona del Cermis. Questa è la settimana dei campionati del mondo di skiroll, che tornano in Trentino dopo il successo del 2015, per quattro giornate, da giovedì 16 a domenica 19 settembre, con gare intense e aperte a junior e senior.

Eccezionalmente, nell'ultima giornata del Mondiale anche agli amatori potranno partecipare con una prova “Open” da incorniciare, con la mitica scalata al Cermis, un po' come d'inverno nella finalissima del Tour de Ski. Comitato fiemmese al lavoro, lo stesso della Coppa del Mondo, con un esercito di volontari a garantire il perfetto svolgimento di gare che avranno il compito di assegnare lo scettro mondiale e le rispettive medaglie, ma anche gli ultimi preziosi punti che decideranno la classifica di Coppa del Mondo.

Quattro i format di gara, con la nuova pista di Passo Lavazè che entra in punta di piedi nell'atmosfera iridata. Giovedì infatti gara di apertura nel pomeriggio, dalle ore 14.45 al Lavazè con la Interval Start in tecnica libera sulle distanze di 10 km (donne junior e senior), 13 km (junior maschi) e 16 km (senior maschi). Venerdì a Ziano (dalle ore 17) andrà in scena l'adrenalinica Sprint, 200 metri di puro spettacolo e dove gli azzurri sono attesi ad una grande prova, quindi sabato la Team Sprint, sempre a Ziano, disciplina nella quale l'Italia si è imposta nell'ultima Coppa del Mondo disputata nel 2019. Due giornate a Ziano tutte in tecnica libera, mentre domenica si disputerà la Mass Start in tecnica classica, 15 km con un primo tratto tutt'attorno a Ziano e l'epilogo sull'Alpe del Cermis.

In gara atleti di Belgio, Germania, Italia, Lituania, Marocco, Norvegia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Thailandia, Taipei e Ucraina. L'Italia punta su Matteo Tanel, Emanuele e Francesco Becchis, Michael Galassi, Luca Curti, Riccardo Lorenzo Masiero, Alessio Berlanda, Michele Valerio, Aksel Artusi, Riccardo Munari, Giovanni Lorenzetti e Marco Gaudenzio, quindi al femminile su Elisa Sordello, Laura Mortagna, Sabrina Borettaz e Maria Gismondi. Convocati anche Tommaso Dellagiacoma, Elia Barp, Andrea Zorzi, Stefano Carli, Francesca Cola, Anna Maria Ghiddi, Elisa Brocard e Ilenia Defrancesco.

C'è ancora spazio per la gara Open, le iscrizioni si chiuderanno infatti a mezzogiorno di venerdì 17. La competizione ricalca il format dei senior, dunque 15 km in tecnica classica con la salita del Cermis. E al via vedremo, ad armi pari, amatori e agonisti e quanti non inseriti nella rosa dei quattro atleti per nazione accettati al Campionato del Mondo. Una gara nella gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
33
Consensi sui social