Questo sito contribuisce alla audience de

A Dobbiaco è subito festa azzurra: Pellegrino chiude al 3° posto la sprint TL vinta da Klaebo!

A Dobbiaco è subito festa azzurra: Pellegrino chiude al 3° posto la sprint TL vinta da Klaebo!
Sci Nordicocoppa del mondo

A Dobbiaco è subito festa azzurra: Pellegrino chiude al 3° posto la sprint TL vinta da Klaebo!

Il valdostano ottiene il primo podio individuale a livello sprint del 2023, nella gara di casa vinta da uno straripante Johannes Klaebo davanti al connazionale Haavard Taugboel. Si ferma subito la corsa di Michael Hellweger nelle fasi finali. Nella gara femminile doppietta svedese, con Jonna Sundling che si conferma dopo il best crono nelle qualificazioni mattutine, davanti a Maja Dahqlvist ed alla statunitense Jessie Diggins. Out ai quarti di finale Federica Sanfilippo.

Si apre con una gioia per l'Italia la tappa di Dobbiaco della CdM di sci di fondo: Federico Pellegrino ha concluso al 3° posto la sprint in skating, ottenendo così l'ottavo podio stagionale (settimo a livello individuale).

La vittoria è andata ad un sontuoso Johannes Klaebo, già miglior tempo nelle qualificazioni mattutine, al tredicesimo centro stagionale in CdM, che ha staccato i diretti avversari ancor prima del breve rettilineo finale. La Norvegia può esultare anche per il 2° posto di Haavard Taugboel, al primo podio stagionale. Chiude il podio, con un ottimo 3° posto, il nostro 'Chicco' Pellegrino, che, nonostante dei materiali non al top come in altre gare, si è difeso con le unghie e con i denti, tornando sul podio sprint a livello individuale dopo tre tentativi mancati (Val di Fiemme, Livigno e Les Rousses). Per il valdostano si tratta del quarto podio stagionale nella specialità a livello individuale, il secondo a Dobbiaco dopo la vittoria del dicembre 2015.

Quarta piazza per il terzo norge presente in finale, Erik Valnes. Chiude 5° il francese Lucas Chanavat, per una Francia, che con Jouve out ai quarti, non riesce ad agguantare il podio. Altra buona prova per il giovane svedese Edvin Anger, 6°.

Subito out nelle fasi ad eliminazione diretta Michael Hellweger, che dopo un'ottima prima parte di batteria crolla clamorosamente nel rettilineo finale, chiudendo la prova al 22° posto.

Jonna Sundling, al femminile, si conferma davanti a tutte dopo il best crono mattutino, proprio come Johannes Klaebo tra gli uomini. Seconda piazza ancora svedese con Maja Dahlqvist, che nulla ha potuto contro la connazionale, molto a suo agio sul tracciato pusterese; 3° posto per la statunitense Jessie Diggins, che nell'individuale i domani partirà sicuramente tra le favorite.

Fuori dal podio le svedesi Emma Ribom e Linn Svahn, rispettivamente quarta e quinta; sesta piazza per la tedesca Laura Gimmler. Out in semifinale l'elvetica Nadine Faehndrich, che perde così il pettorale di leader di specialità, che ora sarà indossato da Maja Dahlqvist.

Si chiude ai quarti di finale l'avventura di Federica Sanfilippo, che chiude al 25° in classifica.

Domani, sabato 4 febbraio, si torna in pista per le individuali (10 km) in skating, con la gara femminile in programma alle 13 e quella maschile alle 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2k
Consensi sui social

Approfondimenti

Alta Pusteria
Informazioni turistiche

Alta Pusteria

Sesto Pusteria, San Candido, Dobbiaco, Braies, Villabassa

Più letti in scinordico

Klaebo fa bottino pieno tra Falun e Tallinn, Skistad nuova regina delle sprint e l'Italia torna sul podio con Pellegrino

Klaebo fa bottino pieno tra Falun e Tallinn, Skistad nuova regina delle sprint e l'Italia torna sul podio con Pellegrino

Le tappe della CdM di sci di fondo di Falun e Tallinn hanno consegnato a Johannes Klaebo tre successi, la coppa sprint e la coppa generale. Il fuoriclasse norge ha letterlamente dominato sia in Svezia che in Finlandia, con la tappa finale di Lahti, al via venerdì 24 marzo, che non sarà decisiva in campo maschile. L'Italia ritorna sul podio, con il 3° posto del solito Federico Pellegrino nella sprint di Falun, con il valodstano oramai sicuro del podio nella generale. Tra le donne prosegue la marcia impressionante della norvegese Kristine Skistad nelle sprint, vincitrice anche a Falun e Tallinn dopo Drammen; capitolo coppa generale: Tiril Weng sempre più vicina ad un altro successo norvegese.