Martedì 21 Novembre, 5:45
Utenti online: 287
Martina Dardanelli
Martina Dardanelli

foto di Getty Images

In Val di Fiemme Jarl Magnus Riiber viene squalificato nel salto: Eric Frenzel in testa

In Val di Fiemme Jarl Magnus Riiber viene squalificato nel salto: Eric Frenzel in testa

Questa mattina si è svolto sul trampolino di Predazzo il segmento di salto dell’ultima gundersen del weekend. A far segnare il miglior punteggio è stato Jarl Magnus Riiber, poi squalificato per tuta irregolare. Dunque la prova è stata vinta da Eric Frenzel.

Il norvegese ha trovato un salto eccezionale di 136.5m, partendo da due stanghe più in basso rispetto alla concorrenza, ottenendo la leadership con 144.0 punti fino alla notizia della squalifica. Il tedesco, dal canto suo, si è anche espresso su livelli di assoluta eccellenza, marcando la miglior misura di giornata con 138m, ottenuta sfruttando al meglio condizioni favorevoli e guadagnando 141.1 punti.

Il leader generale partirà dunque in testa nel segmento del fondo con un vantaggio di 18’’ su Go Yamamoto, capace di trovare un buon salto da 128m nonostante il fortissimo vento alle spalle. Il nipponico però è destinato a perdere posizioni nel pomeriggio, viste le difficoltà sugli sci stretti.

A 30’’ e 34’’ prenderanno il via rispettivamente Akito Watabe e Mario Seidl, mentre è già più staccato Franz-Josef Rehrl a 45’’.

Con un distacco superiore al minuto partirà un filotto di atleti molto interessanti, viste le qualità nel fondo: Björn Kircheisen e Hideaki Nagai a 1’03’’, Magnus Krog a 1’04’’, Eero Hirvonen a 1’12’’, Espen Andersen a 1’15’’, Jørgen Graabak a 1’16’’ e Fabian Rießle a 1’18’’.

Pochi secondi più tardi scatterà anche l’azzurro Samuel Costa a 1’22’’, il quale ha trovato un salto di livello leggermente inferiore rispetto ai giorni scorsi. Il gardenese dovrà essere abile a riportarsi sul gruppetto davanti, per poter poi lottare per un buon piazzamento finale. In tal senso potrebbe trarre vantaggio dalla scia di Johannes Rydzek, che partirà a 1’26’’.

Alla gara ha preso parte anche Raffaele Buzzi, bravo a superare nuovamente il PCR. Il friulano ha un distacco di 3’10’’, ma sono giunti segnali incoraggianti vista la condizione non al top.

Invece non hanno superato il PCR gli altri 5 italiani: Alessandro Pittin 51° primo degli esclusi per soli 2 decimi, Armin Bauer 52°, Lukas Runggaldier 53°, Manuel Maierhofer 54° e Mattia Runggaldier 57°.

Appuntamento con il segmento di fondo alle 13.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA