Mercoledì 22 Maggio, 9:45
Utenti online: 442
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di Instagram M. Seidl

Buona la prima per Mario Seidl, Samuel Costa subito a punti

Buona la prima per Mario Seidl, Samuel Costa subito a punti

Questo fine settimana a Ruka (Fin) si è aperta la Coppa del Mondo di combinata nordica. Nella terra di babbo natale sabato è andata in scena una prova individuale, domenica un team event. 

La prima gara individuale della stagione è stata vinta da Mario Seidl, capace di fare la differenza nella prima frazione. L’austriaco, alla prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo, è atterrato a 145.5 m, nettamente la miglior misura di giornata, rifilando 14 punti di distacco, al cambio 57”, al norvegese Jarl Magnus Riiber. Tutto il resto della concorrenza ha pagato oltre un minuto e mezzo dal leader.

Nonostante il grande distacco la frazione di sci di fondo è stata piuttosto incerta. Il giovane scandinavo ha infatti dimostrato di essere più competitivo dell’austriaco sugli sci stretti e il divario si è progressivamente ridotto, fino ad arrivare a 10”. Seidl però è riuscito a gestirsi al meglio e nell’ultimo giro ha contenuto la rimonta del rivale, che sul traguardo ha pagato 16”. Per il classe 1997 norvegese si tratta del 12° podio nel massimo circuito internazionale. Podio centrato nell’occasione anche da Johannes Rydzek, 8° dopo il salto e in rimonta nel fondo. Nel finale il tedesco si è lasciato alle spalle il ceco Tomas Portyk 4°, al miglior risultato in carriera, il connazionale Manuel Faisst 5°, l’austriaco Wilhelm Denifl 6° e il norvegese Magnus Moan 7°.

Da segnalare l’ottima prova di un altro norge, il ventenne Einar Luraas Oftebro che ha chiuso 12° al termine di una gara molto equilibrata tra le due frazioni. Solo 15° invece il vincitore dell’ultima sfera di cristallo Akito Watabe. Per quanto riguarda i colori azzurri, ottima gara per Samuel Costa, capace di entrare in zona punti nonostante non gareggiasse in Coppa del Mondo da diverso tempo. Il gardenese, 35° dopo il salto, ha chiuso 26°. Più indietro invece Alessandro Pittin 41° e Raffaele Buzzi 43°.

Oggi si è invece disputata una prova a squadre, nella quale la Germania si è dimostrata la nazione da battere, soprattutto sugli sci stretti. I tedeschi (Geiger, Riessle, Frenzel e Rydzek) infatti erano secondi a metà gara, con poco più di un minuto da recuperare sul quartetto nipponico (Nagai, Yamamoto, A. Watabe, Y. Watabe), ma nel corso delle quattro frazioni di fondo non hanno avuto problemi a riprendere e staccare i battistrada. La Germania si è dunque imposta con oltre un minuto di vantaggio sul Giappone. Terza piazza per la Norvegia che nella seconda parte di gara ha sopravanzato l'Austria, 4a a fine gara. L'Italia, presente a Ruka con tre atleti, non ha preso parte alla competizione. 

La prossima settimana la Coppa del Mondo si sposterà in Norvegia, a Lillehammer, dove sono in programma tre gare individuali. Nella località che nel 1994 ha ospitato i Giochi Olimpici ci sono stati problemi d'innevamento, ma le competizioni dovrebbero disputarsi regolarmente. 

Qui il risultato della gara individuale!

© RIPRODUZIONE RISERVATA