Mercoledì 22 Maggio, 9:01
Utenti online: 495
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Ilka Štuhec davanti a tutte nella prima prova femminile di St. Moritz

Ilka Štuhec davanti a tutte nella prima prova femminile di St. Moritz

E’ stata una delle grandi favorite, Ilka Štuhec, la più veloce nella prima prova cronometrata della discesa femminile di St. Moritz.

Qui il risultato completo e l'analisi della prova!

La slovena ha preceduto di 43 e 81 centesimi le due padrone di casa svizzere Fabienne Suter e Lara Gut, quarta un’altra svizzera, Jasmine Flury, quinta l’austriaca Stephanie Venier, sesta la svedese Kajsa Kling, settima l’austriaca Christine Scheyer, ottava la svizzera Corinne Suter, nona la statunitense Jacqueline Wiles e decima l’austriaca Rosina Schneeberger che precede la quinta svizzera, Michelle Gisin.

Tra le altre più attese, dodicesima la statunitense Lindsey Vonn, sedicesima l’austriaca Anna Veith, ventesima la tedesca Viktoria Rebensburg, trentunesima la portacolori del Liechtenstein Tina Weirather, trentasettesima l’austriaca neoiridata di superG Nicole Schmidhofer, cinquantacinquesima la statunitense Julia Mancuso. Brutta caduta per l’austriaca Mirjam Puchner che è stata trasportata in ospedale in elicottero, vi aggiorneremo sulle sue condizioni.

Tra coloro che hanno chance in combinata, diciassettesima l’austriaca Michela Kirchgasser, ventunesima la svizzera Wendy Holdener, ventitreesima la canadese Marie-Michèle Gagnon. Così le azzurre che gareggeranno domenica: quattordicesima Sofia Goggia, ventiseiesima Verena Stuffer, ventinovesima Elena Fanchini, cinquantaseiesima Hanna Schnarf. Per quanto riguarda le combinatiste, oltre a Goggia, quindicesima Elena Curtoni, ventottesima Federica Brignone, quarantacinquesima Marta Bassino. Di seguito le dichiarazioni del quartetto della discesa.

Hanna Schnarf: “Volevo mettere i piedi sulla neve e come reagisce il braccio ma sono scesa cauta e in piedi anche perché il braccio non riuscivo a tenerlo ma essere in pista è stata la cosa giusta, spero migliori anche la spalla. La presenza di salti e dossi per la mia spalla non è l’ideale ma comunque è una pista molto valida per il mondiale”.

Sofia Goggia: “Sono scesa guardando un po’ la pista e anche con un po’ di cautela e guardinga perché per terra non si vedeva benissimo, ora mi studierò il video”.

Elena Fanchini: “Ho fatto linee un po’ troppo abbondanti con troppo rispetto per la pista, da domani attaccherò”.

Verena Stuffer: “Oggi me la sono studiata per capire come buttano i dossi e i salti, forse è più semplice di quello che pensavo ma oggi sono stata un po’ cauta, adesso ci sarà solo da dare gas. La neve è molto bella e tiene per tutti, i dossi sono tutti da lavorare e da prendere per tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA