Questo sito contribuisce alla audience de

Skicross, c'è un azzurro qualificato per le fasi finali dell'opening di CdM: Dominik Zuech accede agli ottavi

Foto di Redazione
Info foto

Fisi Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo skicross

Skicross, c'è un azzurro qualificato per le fasi finali dell'opening di CdM: Dominik Zuech accede agli ottavi

Sulla pista olimpica di Secret Garden, il 25enne del Druscié Cortina strappa il pass con il 16° tempo. Naeslund già davanti tra le donne (dove non ci sono azzurre).

E' una trasferta particolare per la nazionale italiana di skicross, quella in Cina per l'opening della Coppa del Mondo in quel di Secret Garden, sito olimpico in vista dei Giochi di Pechino 2022.

I big del movimento, da Simone Deromedis a Lucrezia Fantelli e Jole Galli, sono infatti rimasti ad allenarsi in Europa e prenderanno parte poi alle tre classiche di dicembre nel massimo circuito, tra Val Thorens, Arosa e San Candido. La squadra di Bartolomeo Pala, però, si è ben distinta nelle odierne qualificazioni in vista delle gare previste sabato, riuscendo a portare agli ottavi di finale Dominik Zuech.

Il classe '96 in forza allo Sci Club Druscié, infatti, ha fatto registrare il sedicesimo tempo, a 1”34 dal leader, lo svizzero Ryan Regez che ha preceduto di 3 decimi il connazionale Alex Fiva. Non ce l'hanno fatta a superare il taglio, invece, Edoardo Zorzi e Yannick Gunsch.

Senza azzurre iscritte alla prova femminile, miglior crono in qualificazione per la fuoriclasse svedese Sandra Naeslund, davanti alle svizzere Sixtine Cousin e Sanna Luedi. Appuntamento per le fasi finali previsto dalle ore 7.30 italiane di sabato 27 novembre, in diretta tv su Eurosport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
26
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

I 50 anni di Hermann Maier: il 7 dicembre 1972 la nascita di colui che diventerà una Superstar capace di... tutto

I 50 anni di Hermann Maier: il 7 dicembre 1972 la nascita di colui che diventerà una Superstar capace di... tutto

Nelle prossime ore, il due volte campione olimpico e vincitore di quattro Coppe del Mondo taglierà un traguardo speciale: dall'esordio ritardato ad un'esplosione immediata, diventando per tutti Herminator con i trionfi in serie, il volo incredibile di Nagano e quella rinascita, alla quale nessuno poteva credere, dopo il terribile incidente in moto dell'estate 2001. Una carriera, semplicemente, unica.