Sabato 21 Settembre, 5:07
Utenti online: 172
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

Nicole Hosp sul dominio di Shiffrin e Hirscher: "Capisco possano annoiare, ma parliamo di due talenti eccezionali"

Nicole Hosp risorge e con una fantastica rimonta vince lo slalom di Aspen

Un parere autorevole per analizzare il circo bianco da una prospettiva differente, a poco più di due mesi dal via della nuova stagione.

Intervistata dal collega Andreas Raffeiner di skiweltcup.tv, Nicole Hosp ha dato qualche indicazione interessante su ciò che potrà essere nella Coppa del Mondo, maschile e femminile, al via il 26-27 sul Rettenbach di Solden.

La tre volte medaglia olimpica e vincitrice della sfera di cristallo 2007 e ora apprezzata commentatrice tv, relatrice ad eventi, maestro di sci e... tanto altro (“mi piace dividermi tra vari impegni, è molto divertente, un po' come facevo sugli sci con tante discipline”), ha parlato soprattutto delle due stelle assolute del circuito.

Mikaela Shiffrin e Marcel Hirscher sono due talenti eccezionali – spiega l'ex campionessa austriaca – Capisco che per qualcuno il loro dominio possa risultare noioso, ma anche per loro è difficilissimo vincere e ancor di più è complicato batterli. Hanno innalzato il livello di ognuno degli avversari, perchè chiunque sogna di superarli e tutto questo credo renda eccitanti le gare”.

Nello specifico, analizzando la multidisciplinarietà della fuoriclasse americana, per certi versi simile a quella della Hosp dei bei tempi, Nicole analizza come “Mikaela fa bene a variare così tanto e credo si diverta come accadeva per me. Uno sciatore davvero bravo può fare tutto, ne sono convinta, ma è fondamentale consolidarsi nelle discipline tecniche in giovane età, per poi svilupparsi ulteriormente. La mia Austria? Penso ci siano tanti talenti veri, con il potenziale per non bruciarsi troppo presto. Presto li vedremo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA