Questo sito contribuisce alla audience de

Max Perathoner profeta in patria, è suo il super-g maschile che apre il Raiffeisen FIS Challenge

Foto di Redazione
Info foto

Saslong Classic Club

Sci Alpinogare fis

Max Perathoner profeta in patria, è suo il super-g maschile che apre il Raiffeisen FIS Challenge

In Val Gardena via alle gare internazionali di velocità, con Urs Lehmann a premiare il padrone di casa, vincitore davanti all'altro azzurro Maximilian Ranzi. Tra le donne si impone la svizzera Stucki (con Sara Thaler terza), con il tre volte campione olimpico Matthias Mayer a celebrare le ragazze sul podio.

Sotto una pioggia battente, è iniziato il Raiffeisen FIS Challenge edizione 2023, con un doppio super-g ad aprire il tradizionale appuntamento sulle nevi gardenesi.

La gara maschile è stata vinta dal beniamino locale Max Perathoner (Selva in Val Gardena), mentre tra le donne il successo è andato alla svizzera Elena Sanna Stucki. Il 20enne di Selva ha relegato un altro altoatesino, Maximilian Ranzi di Lana, al secondo posto con 21 centesimi di ritardo, con il podio completato dal giovane austriaco Matthias Fernsebner (18 anni/SC St. Martin bei Lofer), ad appena 0”22 da Perathoner.

Il trio è stato premiato da Urs Lehmann, presidente di Swiss Ski e membro del consiglio FIS.

Elena Sanna Stucki ha invece vinto la gara delle giovani donne con un tempo di 1'23”75: alla sua seconda vittoria in una gara FIS, la 18enne rossocrociata è stata più veloce di ben 96 centesimi rispetto a Nina Lehmann (proprio la figlia del numero 1 della federsci elvetica), che ha ottenuto il suo primo podio a questi livelli anticipando l'azzurra Sara Thaler, terza a 1”10 nel primo degli appuntamenti di casa.

Il tre volte campione olimpico Matthias Mayer ha premiato le giovani sciatrici, davvero niente male come cerimoniere.

Nonostante le condizioni meteorologiche estremamente difficili - a tratti pioveva a dirotto - si sono svolte entrambe le prove di apertura del Raiffeisen FIS Challenge, che prevede oltre 280 atleti provenienti da 27 nazioni diverse per queste giornate di gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
50
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Cielo coperto, ma condizioni discrete in Norvegia per cominciare finalmente una tappa cruciale per la Coppa del Mondo di specialità: Fede guida le azzurre e attacca il pettorale rosso di Gut-Behrami, che partirà subito dopo di lei e Bassino. Pirovano (n° 17) e Melesi (19) puntano ad una gara importante, da Huetter a Venier sino alle norvegesi il pronostico qui può risultare molto aperto.