Questo sito contribuisce alla audience de

Speed Opening maledetto: già cancellata la prima discesa, troppa neve e vento in quota

Foto di Redazione
Info foto

2023 Getty Images

matterhorn cervino speed opening

Speed Opening maledetto: già cancellata la prima discesa, troppa neve e vento in quota

La decisione della FIS già all'alba, quando la gara era prevista alle 11.30: si riproverà domenica, ma le speranza di avere almeno un appuntamento sulla "Gran Becca" di Zermatt-Cervinia sono ridotte al lumicino.

Ancora una volta, niente da fare.

Dopo due prove consecutive cancellate, anche il giorno della prima storica gara transfrontaliera in Coppa del Mondo è amarissimo per il Matterhorn Cervino Speed Opening.

All'alba è arrivata subito la decisione della FIS, con la giuria di gara e il chief race director del circuito maschile, Markus Waldner, costretti ad alzare bandiera bianca: sulla “Gran Becca” è impossibile scendere in pista oggi, quando la prima delle due discese maschili era in programma dalle ore 11.30.

La fitta nevicata cominciata già ieri sera e l'atteso vento, che soffierà forte per tutta la mattinata, porta all'ennesimo stop di un evento che, sin dall'addio anticipato alle gare (in quel caso per mancanza di neve, quest'anno la situazione è opposta) nell'autunno 2022, non riesce proprio a vedere la luce.

La speranza, anche se le previsioni in termini di precipitazioni nevose sembrano ancora peggiori, è che si riesca a portare a casa gara-2 domenica, con il programma che per ora rimane inalterato, con l'estrazione dei pettorali prevista questa sera alle 18.45. Si farà di tutto per salvare almeno una discesa, ma sarà davvero durissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
274
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Cielo coperto, ma condizioni discrete in Norvegia per cominciare finalmente una tappa cruciale per la Coppa del Mondo di specialità: Fede guida le azzurre e attacca il pettorale rosso di Gut-Behrami, che partirà subito dopo di lei e Bassino. Pirovano (n° 17) e Melesi (19) puntano ad una gara importante, da Huetter a Venier sino alle norvegesi il pronostico qui può risultare molto aperto.