Questo sito contribuisce alla audience de

Meteo permettendo, è tempo di... discesa! La startlist di gara-1 a Beaver Creek, Paris anticipa i big

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Meteo permettendo, è tempo di... discesa! La startlist di gara-1 a Beaver Creek, Paris anticipa i big

Alle 18.45 italiane (le 10.45 locali) il primo appuntamento stagionale con la velocità sulla splendida Birds of Prey, anche se le condizioni potrebbero risultare complicate. Otto azzurri in pista, con l'esordio di Borsotti nella disciplina regina. Kilde (pettorale 11) favorito d'obbligo, dopo il norge vedremo Schieder, Odermatt e Casse.

E' finalmente tempo di discesa... forse.

A tre settimane dall'amara doppia cancellazione dello Speed Opening sul Cervino, è Beaver Creek che prova a dare il via alla stagione degli uomini jet, con l'ormai tradizionale appuntamento della CdM maschile sulla Birds of Prey.

Il problema è che per l'intero week-end, che prevede due discese e un super-g sulla pista già teatro di due campionati del mondo negli ultimi 25 anni, è previsto tempo particolarmente problematico, tra neve e vento in quota, a partire da oggi quando è prevista gara-1 dalle 18.45 italiane (le 10.45 locali), con diretta tv su Eurosport 1 e Rai Sport.

Ci sono state due prove complete, poi la preventiva cancellazione di giovedì, con altra neve fresca caduta e un tracciato più “morbido” rispetto alle abitudini, tanto che in casa Svizzera si sono affrettati a dire che sono condizioni perfette per Aleksander Aamodt Kilde. Il norvegese detentore della sfera di cristallo di specialità, conquistata nelle ultime due stagioni, ha firmato la doppietta discesa-superg sulla Birds of Prey nel 2021 e poi nel 2022, battendo 12 mesi fa Odermatt al termine di bellissimi duelli, ed è il naturale favorito per la cinquina personale.

Partirà col n° 11 il fuoriclasse di Baerum, in una gara aperta da Stefan Rogentin, seguito col 2 da una mina vagante come Cameron Alexander. Ryan Cochran-Siegle (numero 4) non ha fatto grande impressione sinora, ma è capace un po' di tutto e certamente i due austriaci che lo seguiranno al cancelletto, Marco Schwarz e Daniel Hemetsberger di casa Austria, potranno giocarsi le loro carte.

Col numero 7 il primo degli otto azzurri iscritti: Dominik Paris non è mai salito sul podio in questa discesa, pur avendo concluso terzo in super-g nel 2018, e in prova non è stato mai troppo davanti, ma si è detto convinto di poter fare bene. Il campione altoatesino anticiperà Baumann, l'iridato di super-g Crawford che qui invece può trovarsi particolarmente bene, Kriechmayr (numero 10) che non ha mai vinto la DH di Beaver Creek, ma può fare la differenza nel tratto più tecnico.

E con Kilde saremo davvero nella fase più calda, visto che dopo il norge partirà Florian Schieder (non benissimo nei training), Hintermann col 13, sempre temibile, Marco Odermatt numero 14 e pronto a cercare di nuovo il primo successo in una discesa di coppa da campione del mondo in carica, recuperato a pieno dal problema alla schiena accusato in allenamento a Copper Mountain. E con il 15, un Mattia Casse che su questo pendio può giocarsela con chiunque, pienamente in fiducia dopo due giornate di prove più che positive, specialmente per la velocità espressa sulla seconda parte di gara.

Con il 20 bisognerà tenere d'occhio Adrian Smiseth Sejersted, a maggior ragione con il 22 Cyprien Sarrazin, 2° e 1° tra martedì e mercoledì nei training ufficiali e pronto a giocarsi il primo podio della carriera pure in discesa.

Non ci saranno, dopo le cadute rimediate due giorni fa, Broderick Thompson e Henrik Von Appen, in casa Italia (dove sono rimasti fuori Alliod, ancora in attesa del debutto in CdM, e Molteni) completeranno la formazione Christof Innerhofer, che ha pescato il numero 26 pure per gara-1, Guglielmo Bosca con il 41, Pietro Zazzi (47), Giovanni Franzoni finalmente al rientro con il 61 e Giovanni Borsotti, ultimo partente col pettorale n° 65 e all'esordio assoluto in una discesa del massimo circuito.

 

CLICCA QUI PER LA STARTLIST COMPLETA

 

DISCESA MASCHILE – BEAVER CREEK

 

Startlist: 1 Rogentin, 2 C. Alexander, 3 Ferstl, 4 Cochran-Siegle, 5 Schwarz, 6 Hemetsberger, 7 Paris, 8 Baumann, 9 Crawford, 10 Kriechmayr, 11 Kilde, 12 Schieder, 13 Hintermann, 14 Odermatt, 15 Casse, 16 Theaux, 17 Sander, 18 Goldberg, 19 Striedinger, 20 Sejersted, 26 Innerhofer, 41 Bosca, 47 Zazzi, 61 Franzoni, 65 Borsotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
148
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Start abbassato e rinviato per l'unica prova a Kvitfjell, dove nevica ancora: tentativo dalle ore 12.30

Start abbassato e rinviato per l'unica prova a Kvitfjell, dove nevica ancora: tentativo dalle ore 12.30

Condizioni di nuovo difficili in Norvegia, spostata di un'ora e mezza la partenza (si perderanno una quindicina di secondi, che non vedremo quindi neppure in gara) nella speranza di portare a casa il training necessario per disputare sabato la discesa. Otto azzurre in pista, la prima Brignone con il 7 dopo Gut-Behrami e poi Bassino (12) e Pirovano (con il 14).