Sabato 17 Agosto, 13:19
Utenti online: 983
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di pg fb Alta Badia Ski World Cup

Kilde si trasforma in chef per festeggiare la vittoria del Sudtirol Ski Trophy: "Val Gardena, un luogo magico"

Kilde si trasforma in chef per festeggiare la vittoria del Sudtirol Ski Trophy: 'Val Gardena, un luogo magico'

Una cerimonia decisamente particolare, per il vincitore della challenge relativa alle quattro gare che si disputano tra la Saslong e la Gran Risa in Alta Badia.

Approfittando degli allenamenti effettuati nei giorni precedenti allo Stelvio, Aleksander aamodt Kilde si è trasferito in Val Gardena per trascorrere una giornata speciale.

Il 26enne norvegese ha infatti ritirato il premio quale vincitore del Sudtirol Ski Trophy 2018 (che fu suo anche nel 2017, ndr), successo ottenuto lo scorso dicembre grazie al maggior numero di punti racimolati tra le quattro prove altoatesine della Coppa del Mondo, visto che vinse pure in discesa sulla Saslong e chiuse poi 7° nel parallelo conclusivo in Badia, dopo essersi piazzato 17° in gigante.

Alla Baita Saslonch, proprio a due passi dalla pista che ha confessato di adorare (e i risultati parlano chiaro in tal senso...), Kilde si è trasformato in versione chef, cucinando due piatti con fuoriclasse del settore come Anna Matscher e Gerhard Wieser.

Per il polivalente norge il trofeo in legno pregiato, un premio di 20mila euro e un pranzo nello scenario unico delle Dolomiti per l'evento ideato da IDM Sudtirol, tra l'altro in una giornata favolosa di sole che ha visto Kilde accolto dal consigliere provinciale Daniel Alfreider, dal presidente IDM Hansi Pichler, oltre al direttore generale IDM Erwin Hinteregger, il presidente del Saslong Classic Club Rainer Senoner e Sergio Tiezza del Comitato organizzatore della Coppa del Mondo Alta Badia: “E' stata la mia prima volta estiva in questa zona, sono elettrizzato e posso dire che è quasi più bello che in inverno – ha raccontato entusiasta AAK – Ho un rapporto speciale con la Val Gardena, qui ho raggiunto 4 anni fa il mio primo podio in Coppa del Mondo e l'anno scorso ho ottenuto uno dei tre successi in carriera. Tornerò sicuramente qui d'estate”.

Prima, dovrà farlo dal 20 al 23 dicembre 2019, in occasione delle gare di super-g e discesa sulla Saslong, per poi affrontare gigante e parallelo in Alta Badia, sulla Gran Risa che potrebbe vederlo conquistare il tris nel Sudtirol Ski Trophy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA