Il Re della Stelvio è tornato: Paris c'è nell'ultima prova a Bormio, dove comanda sempre Cochran-Siegle

Il Re della Stelvio è tornato: Paris è lì nell'ultima prova della discesa di Bormio
Info foto

Fisi Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Il Re della Stelvio è tornato: Paris c'è nell'ultima prova a Bormio, dove comanda sempre Cochran-Siegle

Il secondo training della discesa che si correrà martedì (con il super-g anticipato a lunedì, meteo permettendo) vede lo statunitense sempre davanti (su Kriechmayr e Mayer), ma Domme prende quasi tutto il distacco (1"20) negli ultimi 18 secondi di prova. E fa vedere una crescita importantissima...

Un segnale molto, molto importante. E' quello che lancia Dominik Paris sulla sua Stelvio, la pista che ha domato sei volte in carriera e che potrebbe rilanciarlo, un anno dopo le ultime vittorie della carriera a Bormio (doppio hurrà in discesa il 27-28 dicembre 2019), prima dello stop per l'infortunio al crociato.

Il jet azzurro c'è, eccome, nella seconda e ultima prova della discesa riprogrammata per martedì (alle ore 11.30), ventiquattr'ore dopo il super-g anticipato alla giornata di lunedì, quella che presenta i maggiori rischi a livello meteo visto che, dopo un week-end ideale (Stelvio marmorea e praticamente perfetta), tra qualche ora arriverà parecchia neve a complicare i piani.

Ad ogni modo, si può sorridere per quanto mostrato da “Domme”, sesto a 1”20 dal solito Ryan Cochran-siegle, miglior crono come nella prima prova: attenzione, però, perchè il fuoriclasse della Val d'Ultimo accumula quasi tutto il distacco negli ultimi 18 secondi, senza spingere sino in fondo e dimostrando di avere margine. Ha fatto paura Vincent Kriechmayr, alla fine secondo a 3 decimi dallo statunitense, ma nettamente davanti a tutti sino all'ultimo intermedio; bene anche l'altro austriaco di punta che può fare benissimo su una pista così tecnica, ovvero Matthias Mayer terzo a 34 centesimi dal leader ex aequo con Brice Roger (pettorale 44, il francese ha un feeling speciale con la Stelvio), mentre davanti a Paris (a 1”06 da Cochran-Siegle) conclude anche Matthieu Bailet.

Settimo crono quello di Mauro Caviezel (+ 1”28), e dopo l'8° di Monsen, col pettorale 51, e il 9° di Goldberg (+ 1”39) ecco Aleksander Aamodt Kilde, ma rispetto a ieri il norvegese sbaglia in alto e non spinge al massimo, per un 12° tempo a 1”68 (lo precede anche lo svizzero Rogentin, di nuovo molto veloce, e l'austriaco Neumayer) che conta relativamente, davanti a Franz, Odermatt (ottimo 14° a 1”71), Sander e Christof Innerhofer. Sedicesimo posto per il secondo azzurro in classifica, che paga 1”80 da Cochran-Siegle (facendo meglio di un paio di decimi rispetto a Beat Feuz, ma sappiamo bene come l'elvetico interpreta le prove), ma dimostra comunque di esserci con ottimi parziali nel cuore della Stelvio.

Senza Guglielmo Bosca, che non sarà in gara a Bormio dopo il problema al ginocchio destro rimediato nella prima prova, l'ultimo test pre gare non ha visto al via, come già deciso nella giornata di sabato, Kjetil Jansrud (non è partito neppure Martin Cater, già ieri in grave difficoltà) che punterà solo sul super-g di lunedì, saltando la discesa in quanto debilitato da una lieve indisposizione. In casa Italia non è partito neppure Riccardo Tonetti, che pensa già alla gara di domani, mentre non hanno fatto bene come nella prima prova Buzzi, uscito in zona Carcentina, e Marsaglia che ha concluso con 4”60 di distacco.

Per Davide Cazzaniga crono più alto rispetto a ieri (+ 4”43 da Cochran-Siegle), infine Schieder e Zazzi, che già ieri si erano “sfidati” per un pettorale, oggi distanti rispettivamente 2”12 e 1”93, con il bormino gran 18° e pronto all'esordio in Coppa del Mondo.

 

CLASSIFICA 2^ PROVA DISCESA MASCHILE Bormio

 

Ryan Cochran-siegle in 1'58”38

Vincent Kriechmayr + 0”30

3° Brice Roger + 0”34

Matthias Mayer + 0”34

5° Matthieu Bailet + 1”06

Dominik Paris + 1”20

7° Mauro Caviezel + 1”28

8° Felix Monsen + 1”34

9° Jared Goldberg + 1”39

10° Stefan Rogentin + 1”50

16° Christof Innerhofer + 1”80

18° Pietro Zazzi + 1”93

20° Florian Schieder + 2”12

44° Davide Cazzaniga + 4”43

46° Matteo Marsaglia + 4”60

DNF Emanuele Buzzi

DNS Riccardo Tonetti

DNS Guglielmo Bosca

© RIPRODUZIONE RISERVATA
872
Consensi sui social

Discesa Maschile replaces: 29.12.2020 Bormio (ITA)

1° Pos.MAYER Matthias

AUT

3° Pos.KRYENBUEHL Urs

SUI

Super-G Maschile replaces: 28.12.2020 Bormio (ITA)

Più letti in scialpino

Sofia Goggia torna allo Stelvio: si comincia a fare sul serio, termina il raduno delle polivalenti a Livigno

Sofia Goggia torna allo Stelvio: si comincia a fare sul serio, termina il raduno delle polivalenti a Livigno

La quattro volte vincitrice della CdM di discesa, dopo la due giorni di metà giugno per ritornare sulla neve ad oltre 4 mesi dall'infortunio alla tibia, affronta un secondo e più intenso blocco di lavoro sul ghiacciaio. Allenamento atletico in Valtellina per le sorelle Delago, Melesi, Pirovano, Thaler, Runggaldier e Bernardi, prosegue la preparazione di Bassino, Brignone e Curtoni.