Questo sito contribuisce alla audience de

Gli slalomisti azzurri a scuola da Noel e... Del Dio: conclusi gli allenamenti comuni sulla Face

Clément Noel fa il vuoto nella prima di Levi, poi c'è Ryding. Moelgg in piena corsa per il podio
Info foto

2019 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Gli slalomisti azzurri a scuola da Noel e... Del Dio: conclusi gli allenamenti comuni sulla Face

Domenica 15 dicembre lo slalom di Val d'Isère: Razzoli, Gross, Vinatzer e Sala hanno testato una pista durissima, che il tecnico piemontese dei francesi racconta... così.

Una pista durissima, per il secondo slalom della stagione di Coppa del Mondo.

E' la Face de Bellevarde, nel cuore della Val d'Isère, che domenica 15 dicembre ospiterà lo spettacolo dei rapid gates; per testarla a poco più di una settimana dall'appuntamento, c'erano anche quattro azzurri che, guidati ovviamente da Jacques Theolier, di casa in Alta Savoia, si sono potuti affiancare alla Francia di Clément Noel e... Simone Del Dio.

Ed è proprio il tecnico piemontese, ormai al quarto anno alla guida dello slalom transalpino, a spiegare in quali condizioni si trova la Face e cosa ci si potrà aspettare: “E' una pista impegnativa, quindi è bello e importante provarla nuovamente a qualche giorno dalla gara – ha spiegato Del Dio a Ski Chrono – E' un buon risveglio per i ragazzi, inoltre è molto ben preparata e quindi l'allenamento è stato di qualità”.

Della squadra italiana di slalom, erano presenti Alex Vinatzer, Giuliano Razzoli, Stefano Gross e Tommaso Sala, quest'ultimo reduce dal successo in Coppa Europa a Funesdalen; training da giovedì sino a sabato mattina, assieme al gruppo francese (oltre a Noel, anche Grange, Lizeroux e Buffet), allo svizzero Daniel Yule e ai norvegesi, ovviamente privi di Henrik Kristoffersen. “E' positivo abituarsi a questo pendio e conoscerne qualche segreto in più – ha detto Clément Noel, l'uomo più atteso per la gara del 15, che sarà preceduta dal gigante di sabato 14 – Potrà aiutarci rispetto ai colleghi che rientreranno dagli Stati Uniti (compreso il suo compagno di squadra Alexis Pinturault) e si saranno allenati su un altro tipo di neve. Il verdetto lo scopriremo però solo il giorno della gara...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
58
Consensi sui social