Questo sito contribuisce alla audience de

A Trysil c' ancora Solheim davanti a tutti: strepitoso 5 posto di Sala nella 1^ manche del gigante, Nani 8

Che battaglia a Trysil nella 1^ manche del gigante maschile: Solheim davanti, Borsotti 8, poi Zuccarini e Nani
Info foto

2019 Getty Images

Sci Alpinocoppa europa maschile

A Trysil c' ancora Solheim davanti a tutti: strepitoso 5 posto di Sala nella 1^ manche del gigante, Nani 8

Coppa Europa sulle nevi norvegesi, nella seconda gara tra le porte larghe il brianzolo sorprende nuovamente.

E' sempre Fabian Wilkens Solheim a guidare il gigante di Coppa Europa sulle nevi di Trysil.

Dopo la vittoria di lunedì, il classe '96 norvegese ha dominato anche la prima manche della seconda prova di specialità della stagione, concludendo con 38 centesimi di margine su Daniele Sette (lo svizzero era già salito 24 ore fa sul terzo gradino del podio) e 39 sul tedesco Bastian Meisen. In casa azzurra, sorprende ancora uno strepitoso Tommaso Sala: 13° nel primo gigante, il brianzolo parte col numero 29 e firma il quinto tempo, a soli 51 centesimi da Solheim e ad un soffio dal podio virtuale.

Bene nuovamente Roberto Nani, 8° a 80 centesimi dopo il 4° posto finale di ieri, poi troviamo Giovanni Borsotti in 11esima piazza, distanziato di 1”12, e un buon Alex Vinatzer 14° a 1”25 (col pettorale 45), con Daniele Sorio 17esimo a 1”36. Fuori dai 30 Federico Liberatore (40°) e Pietro Canzio (54°), tra i 10 azzurri al via sono usciti di scena Tobias Kastlunger, Samuel Moling e Giulio Zuccarini.


CLASSIFICA 1^ MANCHE GIGANTE MASCHILE TRYSIL


1° Fabian Wilkens Solheim in 58"51

2° Daniele Sette + 0”38

3° Bastian Meisen + 0”39

4° Aleksander Andrienko + 0”43

5° Tommaso Sala + 0”51

6° Sandro Jenal + 0”53

7° Pierre Bugnard + 0”73

8° Roberto Nani + 0”80

8° Timon Haugan + 0”80

10° Patrick Haugen Veisten + 0”94

11° Giovanni Borsotti + 1”12

14° Alex Vinatzer + 1”25

17° Daniele Sorio + 1”36

40° Tobias Kastlunger + 2”21

54° Pietro Canzio + 3”03

DNF1 Tobias Kastlunger

DNF1 Giulio Zuccarini

DNF1 Samuel Moling

© RIPRODUZIONE RISERVATA
34
Consensi sui social