Questo sito contribuisce alla audience de

Swenn Larsson toglie la prima vittoria in CdM a Zrinka Ljutic! Rossetti sfiora la top ten nello slalom di Soldeu

Ecco la prima vittoria in CdM di Zrinka Ljutic! Rossetti sfiora la top ten nello slalom di Soldeu
Info foto

2023 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Swenn Larsson toglie la prima vittoria in CdM a Zrinka Ljutic! Rossetti sfiora la top ten nello slalom di Soldeu

La ventenne croata è una furia nella 2^ manche, la svedese le risponde e ottiene il suo secondo successo, con Moltzan terza. Duerr è fuori dal podio, ma la coppa di specialità non è ancora assegnata a Shiffrin. Miglior risultato in carriera per Tschurtschenthaler che chiude nelle venti, delude Peterlini.

Una gran testa e tanta solidità a livello tecnico e fisico, su una pista ormai in condizioni difficilissime.

Che brava Anna Swenn Larsson, che torna a vincere in CdM oltre un anno dopo quella prima speciale (in coabitazione con Holdener) a Killington, con tutta la pressione del mondo avendo concluso al comando la prima manche dell'appuntamento con lo slalom di Soldeu.

A maggior ragione mancando Shiffrin e Vlhova, oggi tutte le atlete di primo piano sapevano di poter avere una chance di vittoria e l'ha colta la veterana svedese, che ha avuto un sacco di guai alla schiena in avvio di stagione, ritrovandosi a cavallo di fine anno. Partita con 42 centesimi di margine nei confronti di Zrinka Ljutic, in quel momento al comando, la scandinava ne ha mantenuti 35 attaccando senza remore, come aveva fatto la ventenne croata che “vedeva” il primo trionfo tra le grandi, dopo il 2° posto di Jasna (e il 3° di un anno fa a Spindleruv Mlyn).

Il futuro è tutto suo, ma è “solo” terzo podio per Ljutic, con la piazza d'onore davanti, nettamente, ad una Paula Moltzan che si prende la terza top-3 della carriera (seconda in slalom dopo la doppietta con Shiffrin nella scorsa stagione a Semmering) terminando a 83 centesimi dalla vincitrice e con appena 5 di margine rispetto a Michelle Gisin.

Al rientro dopo la gran botta subita in discesa a Cortina, la 30enne di Engelberg è davvero brava nella 2^ per risalire sino al quarto posto, davanti alla compagna Camille Rast che è sempre lì, oggi quinta a 1”02.

Lena Duerr sotto standard, chiude sesta a 1”38 ma tiene in qualche modo aperta, a due prove dal termine, la coppa di specialità trovandosi ora a 188 punti da Shiffrin, che a meno di situazioni clamorose ci sarà ad Are a marzo per chiudere i conti. Ad un centesimo dalla tedesca, il 7° posto di Nullmeyer (era 4^ a metà gara, ma giornata comunque positiva dopo un bel po' di problemi), poi Truppe 8° sulla connazionale Liensberger e la strepitosa Chiara Pogneaux (classe 2002 francese che ormai abbiamo imparato a conoscere...) che si regala la top ten risalendo dal trentesimo al decimo, naturalmente col miglior tempo di manche.

Undicesima Hector, guadagna sette posizioni per il 12° finale, secondo piazzamento a punti dell'inverno dopo il clamoroso 5° posto di Killington, una Marta Rossetti che riparte dopo tante uscite in serie ed è la migliore delle tre azzurre in classifica.

Sorprende Vera Tschurtschenthaler, da 29esima a 18esima per il miglior risultato della carriera, mentre è decisamente deludente la gara di Martina Peterlini, 27esima sia dopo la prima manche che a fine gara, con un ritardo di quasi 3 secondi e mai riuscendo davvero ad “accendersi”.

Prossima tappa di Coppa del Mondo a Crans-Montana, con il trittico di velocità (due discese e un super-g) da venerdì a domenica prossima sul Mont Lachaux, e la grande occasione per la fuga nella generale di Lara Gut-Behrami.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SLALOM FEMMINILE – SOLDEU

 

Anna Swenn Larsson in 1'49”25

Zrinka Ljutic + 0”35

Paula Moltzan + 0”83

4° Michelle Gisin + 0”88

5° Camille Rast + 1”02

6° Lena Duerr + 1”38

7° Ali Nullmeyer + 1”39

8° Katharina Truppe + 1”42

9° Katharina Liensberger + 1”59

10° Chiara Pogneaux + 1”61

12° Marta Rossetti + 1”93

18° Vera Tschurtschenthaler + 2”29

27° Martina Peterlini + 2”98

DNQ Lara Della Mea

DNQ Lucrezia Lorenzi

DNF1 Emilia Mondinelli

DNF1 Beatrice Sola

© RIPRODUZIONE RISERVATA
104
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Programma confermato a Kvitfjell: alle 11.00 il primo dei due super-g, Brignone col n° 6 la prima big in pista

Cielo coperto, ma condizioni discrete in Norvegia per cominciare finalmente una tappa cruciale per la Coppa del Mondo di specialità: Fede guida le azzurre e attacca il pettorale rosso di Gut-Behrami, che partirà subito dopo di lei e Bassino. Pirovano (n° 17) e Melesi (19) puntano ad una gara importante, da Huetter a Venier sino alle norvegesi il pronostico qui può risultare molto aperto.