Mercoledì 16 Ottobre, 11:10
Utenti online: 632
Max Valle
Max Valle
Giornalista

foto di Getty Images

Ramona Siebenhofer fa il bis sull'Olympia delle Tofane. Vince la discesa libera di Cortina

ramona Siebenhofer

Fino all’altro ieri non aveva mai vinto in Coppa del Mondo, oggi Ramona Siebenhofer ha fatto il bis del successo di ieri trionfando anche nella seconda discesa femminile di Coppa del Mondo di Cortina d’Ampezzo, stavolta su pista completa.

Su un’Olympia delle Tofane baciata dal sole e senza vento come nei giorni migliori la 27enne austriaca della Stiria ha preceduto di soli 4 centesimi la connazionale Nicole Schmidhofer, che resta leader della classifica di specialità con 8 punti proprio su Ramona, e di 51 la slovena Ilka Stuhec, anche lei al secondo podio in due giorni dopo la piazza d’onore di ieri. Siebenhofer è la prima a vincere due discese in 24 ore sulla pista ampezzana. Quarta e quinta due tedesche, Kira Weidle, che sfiora per 12 centesimi il podio conquistato a Lake Louise, e Viktoria Rebensburg. Sesta la terza austriaca, settima la svizzera Michelle Gisin, ottava bravissima la ceca Ester Ledecka sempre più in mood sci alpino, nona e al primo top ten in discesa l’austriaca Christina Ager ex-aequo con la statunitense Lindsey Vonn, oggi decisamente meglio rispetto a ieri.

Le altre big: diciassettesima la liechtensteiniana Tina Weirather, diciottesima la norvegese Ragnhild Mowinckel, ventitreesima e ventisettesima le svizzere Lara Gut e Wendy Holdener. Bene le azzurre anche se oggi la top ten non è arrivata: undicesima Nicol Delago (bello l’abbraccio con la sorellina Nadia che faceva il tifo al parterre e che domani esordirà nel superG, dodicesima un’ottima Federica Brignone, tredicesima Nadia Fanchini ex-aequo con le austriache Stephanie Venier e Tamara Tippler, ventunesima Marta Bassino al suo secondo miglior risultato in discesa proprio come Federica, ventinovesima Francesca Marsaglia, che ha bucato la prima gara dell’anno anche a causa dell’impatto del braccio contro un palo che le ha causato molto dolore, trentacinquesima una pasticciona Elena Curtoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA