Domenica 18 Agosto, 12:48
Utenti online: 756
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Nella seconda discesa di Cortina d'Ampezzo 79a vittoria in Coppa per Lindsey Vonn. Cade Sofia Goggia

Nella seconda discesa di Cortina d'Ampezzo 79a vittoria in Coppa per Lindsey Vonn. Cade Sofia Goggia

Per il quindicesimo anno solare consecutivo Lindsey Vonn vince almeno una gara di Coppa del Mondo, solo Ingemar Stenmark era stato capace di tanto ma i suoi 15 anni vittoriosi non erano consecutivi.

Qui il risultato completo e l'analisi della gara e le classifiche di Coppa del Mondo!

La statunitense ha infatti trionfato nella seconda discesa femminile di Cortina d’Ampezzo con un vantaggio enorme, 92 centesimi, su Tina Weirather e 98 su un’altra statunitense, Jacqueline Wiles, che nelle prove aveva dimostrato di trovarsi molto bene sull’Olympia delle Tofane. Per Lindsey le vittorie in Coppa del Mondo sono 79, 7 meno di Ingo, 40 in discesa: anche qui solo Stenmark era stato capace di vincere così tanto in una specialità, 40 volte in slalom e 46 in gigante. Inoltre, la fuoriclasse nativa del Minnesota ma trapiantata poi in Colorado batte il record della sciatrice più longeva a vincere in discesa che apparteneva a Elisabeth Görgl con 32 anni e 325 giorni, lei ha vinto a 33 anni e 95 giorni. Per finire, 12 vittorie e 20 podi totali per lei a Cortina, sei successi in discesa, uno in più di Renate Götschl come in superG. Per Lindsey anche una bici elettrica che le è stata data in premio dalla Fondazione Cortina 2021 e sulla quale si è subito cimentata dopo l'arrivo.

Per Weirather sono 36 i podi in Coppa, 13 in discesa, per Wiles è il secondo podio, sempre sul gradino più basso come ad Altenmarkt-Zauchensee l’anno scorso. Quarto posto per un’altra molto adatta alle caratteristiche di questa pista, l’austriaca Ramona Siebenhofer, quinta la svizzera Michelle Gisin che riscatta l’uscita di ieri, sesta la norvegese Ragnhild Mowinckel che eguaglia il suo miglior risultato in discesa ottenuto ieri, settima la statunitense Mikaela Shiffrin per la prima volta fuori dal podio quest’anno nelle discese da lei disputate, ottava l’austriaca Stephanie Venier e nona la migliore delle azzurre, un’ottima Hanna Schnarf, chiude la top ten l’austriaca Cornelia Hütter, un po’ al di sotto delle attese ma dobbiamo ricordare che, pur avendo già vinto a Lake Louise, è nella stagione del rientro da un infortunio da un infortunio.

Purtroppo Sofia Goggia si è fatta sorprendere sul salto d’entrata allo schuss che passa in mezzo alle Tofane, è andata in presentat’arm ed è caduta atterrando di schiena, per fortuna senza conseguenze grazie anche all'airbag. Ma oggi quasi sicuramente non avrebbe vinto, esattamente come probabilmente, per sua stessa ammissione, non avrebbe vinto ieri se Lindsey non avesse sbagliato, per fortuna la 25enne bergamasca resta in testa alla classifica di specialità con 7 punti su Weirather e 13 su Shiffrin (ma attenzione perché Vonn è quinta a 63 punti) e rimane anche seconda nella generale a 911 punti dalla statunitense. Brutto volo, tra le altre, anche di Jasmine Flury nella zona dello Scarpadon dove ieri ha sbagliato Vonn, anche per la svizzera nessuna conseguenza apparente.

Le altre big: tredicesima la svizzera Lara Gut che malgrado il quarto posto di ieri in discesa fatica a ritrovarsi in maniera costante, stesso discorso per la sua amica per la pelle austriaca Anna Veith, quindicesima. Le altre azzurre: diciassettesima Nicol Delago, diciottesima Nadia Fanchini, diciannovesima Federica Brignone, ventesima Verena Stuffer, trentacinquesima Laura Pirovano, trentasettesima Marta Bassino, trentottesima Federica Sosio, quarantesima Anna Hofer. Domani chiusura della bellissima tre giorni di gare di Cortina col superG.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA