Mercoledì 16 Ottobre, 12:38
Utenti online: 719
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di Getty Images

Nadia Fanchini, questa volta lo stop è dolcissimo: a dicembre diventerà mamma

Nadia Fanchini, questa volta lo stop è dolcissimo: a dicembre diventerà mamma

La velocista di Montecampione salterà la prossima stagione agonistica: "Fatico ancora a realizzare, avere un bambino era il sogno della mia vita"

Nadia Fanchini ha subito tanti infortuni e troppe volte si è dovuta fermare nel corso della sua carriera, ma questa volta il motivo sarà dolcissimo.

La campionessa azzurra non sarà al cancelletto di partenza nelle gare della Coppa del Mondo 2019/2020, visto che a dicembre diventerà mamma per la prima volta.

Fidanzata da parecchi anni con l'attuale allenatore responsabile della squadra di Coppa Europa maschile, Devid Salvadori, Nadia non sta nella pelle: “Siamo veramente felici. Lo sci mi ha regalato tante sofferenze e altrettante gioie, anche lo scorso inverno non è stato facile quando fai fatica a salire le scale e mi sembrerà strano l'anno prossimo non essere al cancelletto di partenza. Diventare mamma però era il sogno della mia vita, mi attende una nuova sfida. Ringrazio la Federazione, il Gruppo Sciatori Fiamme Gialle, tutti i tecnici, le compagne di squadra, gli skiman, gli sponsor e i tifosi che mi hanno sempre sostenuto”. Con 240 gettoni in Coppa e due vittorie, nel super-g di Lake Louise 2008 e nella discesa di La Thuile 2016, oltre a 13 podi complessivi e soprattutto due medaglie iridate (bronzo a Val d'Isere 2009 e argento a Schladming 2013, sempre in discesa), la speranza è di rivederla magari l'anno successivo, a quasi 35 anni.

La Federazione si complimenta con Nadia e le augura ogni bene perchè se lo merita - ha dichiarato il Presidente Fisi Flavio Roda - La sua carriera è stata purtroppo condizionata da troppi infortuni, con la sua sensibilità di piedi e la tecnica che possiede avrebbe potuto vincere molto di più. I suoi meriti però vanno oltre perchè, nonostante gli innumerevoli stop, ha saputo dare lustro allo sci italiano e noi la ringraziamo per questo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA