Martedì 21 Novembre, 3:37
Utenti online: 311
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images / AFP

Mikaela Shiffrin una volta di più fenomenale in slalom: vince anche al Sestriere

Mikaela Shiffrin una volta di più fenomenale in slalom: vince anche al Sestriere

Undicesima vittoria negli ultimi undici slalom di Coppa del Mondo da lei disputati, dodici contando anche i Mondiali di Vail/Beaver Creek: dopo aver controllato nella prima manche Mikaela Shiffrin si scatena nella seconda e stravince lo slalom femminile di Coppa del Mondo del Sestriere.

Qui il risultato completo e l'analisi della gara e le classifiche di Coppa del Mondo!

1"09 il vantaggio sulla slovacca Veronika Zuzulová e 1"21 sulla svizzera Wendy Holdener per la 21enne statunitense che è a 23 successi totali in Coppa del Mondo, la 22a in slalom, una in più di Erika Hess ora è in solitaria la terza plurivittoriosa nella specialità. Il fenomeno del Colorado incrementa il suo vantaggio nella classifica generale a 105 punti sulla svizzera Lara Gut, oggi ventottesima con un salvataggio miracoloso nella seconda manche. Mikaela sta riscrivendo la storia e al traguardo ha riscritto anche la sua di storia esultando per la prima volta come una matta.

Il podio di oggi è identico a quello di Killington di due settimane fa e Holdener è al terzo podio su tre slalom stagionali. Quarto posto per la svedese Frida Hansdotter, la detentrice della coppa di specialità, quinta la norvegese Nina Løseth, miglior risultato in carriera per la svizzera Michelle Gisin, sesta, fa meglio del settimo posto di Lienz dello scorso 29 dicembre. Settima la slovacca Petra Vlhová, ottava la svedese Maria Pietilä Holmner, nona la ceca Šárka Záhrobskø Strachová e decima la migliore delle austriache, Bernadette Schild.

A proposito di Austria, è vero che la squadra femminile è decimata dagli infortuni ma c'è una statistica che ha dell'incredibile: in nove gare stagionali le ragazze del Wunderteam non sono mai salite sul podio e hanno superato la striscia di otto gare iniziali negative stagionali di Coppa del Mondo risalente al 1984-1985, ma ce n'è una ancora più lunga ed è quella del 1980-1981 quando nelle dieci gare iniziali le austriache non salirono mai sul podio!

Migliore azzurra Irene Curtoni, quattordicesima, al traguardo anche Federica Brignone, ventiquattresima, e Chiara Costazza, venticinquesima. la fassana sembrava aver inforcato nel finale della seconda manche e invece è stata classificata. Da venerdì a domenica prossima la Coppa del Mondo femminile sarà di scena sulla Oreiller-Killy della Val d'Isère, dove sono in calendario una combinata, una discesa e un superG.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA