Questo sito contribuisce alla audience de

Mikaela comincia da... Shiffrin: è bis a Levi, lo slalom è sempre suo davanti a Holdener

Mikaela comincia da... Shiffrin: è bis a Levi, lo slalom è sempre suo davanti a
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Mikaela comincia da... Shiffrin: è bis a Levi, lo slalom è sempre suo davanti a Holdener

La stella statunitense dice 49 nella specialità, respingendo l'assalto di Wendy, ancora una volta seconda. Sul podio Vlhova, ma che gara delle croate. Anita Gulli eguaglia il suo miglior risultato in coppa: 23esima.

Il tassametro continua a correre, per una doppietta da fuoriclasse assoluta che significa lanciare anche un chiarissimo segnale a tutte le pretendenti alla “sua” Coppa del Mondo.

Mikaela Shiffrin si prende l'intero opening di Levi, conquistando anche il secondo slalom finlandese e scrivendo 49 quale numero dei successi nella sua specialità preferita, 76 in totale e 6 da queste parti, come nessuna prima e ora con uno in più rispetto a Petra Vlhova, che si deve accontentare di nuovo del terzo posto come in gara-1.

Al secondo, una meravigliosa e “sfortunata” Wendy Holdener: al 30esimo podio in slalom di CdM, l'elvetica mette giù una manche praticamente perfetta, ma non basta contro la più grande di sempre per guadagnare quei 21 centesimi di distacco maturati dopo la prima manche, che vedeva Wendy in quarta piazza dietro a Shiffrin, Duerr e Vlhova.

Alla fine saranno 28 a dividere le due contendenti, mentre Vlhova ne paga ben 68 dall'eterna rivale, che con la vittoria odierna scrive pure un'altra pagina da record, diventando la prima atleta della storia a vincere almeno due gare, nella stessa specialità, per undici stagioni consecutive. Straordinaria.

Lena Duerr è nuovamente quarta, a 97 centesimi dalla vincitrice (ne pagava appena 7 a metà gara, ma la seconda manche rimane un rebus per lei), davanti a Sara Hector, quinta come alle finali di due stagioni fa e sempre più in alto pure in slalom, e al duo croato formato da Leona Popovic, gran sesta a precedere la giovanissima connazionale Zrinka Ljutic, che dopo l'uscita di ieri chiude settima (suo secondo miglior risultato di una carriera che promette tantissimo) ma dimostra di poter già attaccare presto la zona podio.

Troppo poco invece l'ottavo posto, addirittura a 1”85 da Shiffrin, per Katharina Liensberger che completa la top ten assieme a St-Germain e Stjernesund (la norvegese perde 5 posizioni rispetto alla manche d'apertura), mentre sfiora il bis in quelle posizioni Hanna Aronsson Elfman, comunque gran undicesima davanti a Holtmann. Michelle Gisin? Il cambio materiali costringe l'elvetica a dover lavorare ancora molto, il 16° posto odierno dopo lo zero di gara-1 lo dimostra.

E' arrivato qualche punticino per Anita Gulli, unica delle quattro azzurre di nuovo qualificata per la 2^ manche, con la torinese che è riuscita ad eguagliare il suo top in Coppa del Mondo, ovvero il 23° posto dello scorso gennaio a Schladming, chiudendo con cinque caselle recuperate rispetto alla 1^ manche. Per lei, si tratta della terza volta a punti nel massimo circuito. Certo, c'è tantissimo da lavorare per coach Lorenzi che dovrà innanzitutto recuperare l'infortunata Martina Peterlini, ma almeno si è tornati a portare a casa qualcosa sfiorando anche il pass qualificazione con Lara Della Mea.

A proposito di giovani, alla seconda gara in coppa è arrivata un'altra top 30 per la ventenne statunitense Ava Sunshine, seppur con una 2^ difficile e chiusura quasi in fondo alla classifica, e sempre al primo week-end tra le “grandi”, ecco i primi punti della 2005 svedese Cornelia Oehlund, appena davanti proprio a Gulli, e della classe 2002 francese Chiara Pogneaux, 24esima. A 21 anni, prima volta là davanti anche per un'altra transalpina, Marie Lamure, super nella prima manche e accorta nella seconda per chiudere 20esima.

Era uscita invece nella 1^ manche Lara Colturi, che ora si dedicherà principalmente alla Coppa Europa ma lascia le sue prime due gare in CdM con riscontri assolutamente positivi, basti pensare alla qualificazione sfiorata ieri.

Coppa del Mondo femminile che ora sbarca negli Stati Uniti, con altre due gare tecniche (gigante e slalom) sulla “Superstar” di Killington, sabato e domenica prossima sulle piste dove, sciisticamente, è cresciuta proprio Mikaela Shiffrin.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SLALOM FEMMINILE – LEVI

 

Mikaela Shiffrin in 1'52”21

Wendy Holdener + 0”28

Petra Vlhova + 0”68

4° Lena Duerr + 0”97

5° Sara Hector + 1”42

6° Leona Popovic + 1”62

7° Zrinka Ljutic + 1”79

8° Katharina Liensberger + 1”85

9° Laurence St-Germain + 2”01

10° Thea Louise Stjernesund + 2”24

23° Anita Gulli + 3”46

DNQ Lara Della Mea

DNQ Marta Rossetti

DNF1 Vera Tschurtschenthaler

© RIPRODUZIONE RISERVATA
120
Consensi sui social

SCARPONI, SCELTI DAI LETTORI