Questo sito contribuisce alla audience de

Lara Della Mea ci crede: "Arrivo a Levi con fiducia. E vorrei fare qualche gigante in Coppa del Mondo..."

Lara Della Mea: 'Nelle ultime porte ero stanca' Chiara Costazza: 'Ho sbagliato tutto' Irene Curtoni: 'Non cerco scuse'
Info foto

Getty Images

Sci Alpinointervista

Lara Della Mea ci crede: "Arrivo a Levi con fiducia. E vorrei fare qualche gigante in Coppa del Mondo..."

Il talento tarvisiano è la giovane più attesa del gruppo azzurro al cancelletto di partenza sabato.

L'opening di slalom a Levi proporrà un'Italia dall'età media bassissima, eccezion fatta per la chioccia del gruppo, e unica azzurra tra le prime 30 al mondo, ovvero Irene Curtoni.

Il simbolo del nuovo corso della nazionale in questa specialità è Lara Della Mea, la ventenne friulana che lo scorso anno si è messa in luce agli esordi in Coppa del Mondo, con tre piazzamenti a punti e un Mondiale che l'avrebbe potuta portare a giocarsi una piazza tra le prime quindici, per poi deragliare nella seconda manche, ma che le ha regalato la medaglia di bronzo nel team event nel quale è stata assoluta protagonista.

Partirà fuori dalle 30 sulla “Levi Black”, ma Lara ha fiducia per la prima di una stagione che la vedrà col posto fisso nel massimo circuito, dopo aver vinto la classifica di slalom in Coppa Europa la scorsa annata.

Mi presento qui in Finlandia con positività – ha raccontato Della Mea all'ufficio stampa FISI – Abbiamo già fatto tre giorni di allenamento in buone condizioni, simili a quelle che troveremo sabato in gara. Inoltre, ho passato un'estate fruttifera, sia atleticamente che sulla neve nel mese in Argentina, dove abbiamo trovato un po' tutte le condizioni.

Lo slalom rimarrà per quest'anno il mio obiettivo principale, ma ho provato con maggiore continuità anche il gigante. Per questo, vorrei partecipare a qualche gara di Coppa del Mondo nel corso della stagione...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
189
Consensi sui social