Questo sito contribuisce alla audience de

L'alba sugli sci di Viktoria Rebensburg: la tedesca comincia da Saas Fee la rincorsa al poker "gigante" in Coppa

L'alba sugli sci di Viktoria Rebensburg: la tedesca comincia da Saas Fee la rincorsa al poker 'gigante' in Coppa
Info foto

pg fb Viktoria Rebensburg

Sci Alpino

L'alba sugli sci di Viktoria Rebensburg: la tedesca comincia da Saas Fee la rincorsa al poker "gigante" in Coppa

Meta di tanti campioni in questi primi gjorni di agosto, il ghiacciaio svizzero ospita una fuoriclasse con progetti ambiziosi.

Per Viktoria Rebensburg, la vera ripartenza della preparazione estiva sugli sci è avvenuta nel week-end in quel di Saas Fee.

L'ultima stagione della campionessa nativa di Kreuth è stata a fasi alterne, con una prima parte difficile e un finale in continuo crescendo, dall'argento mondiale di Are nel “suo” gigante (con qualche rimpianto eccome, per la rimonta subita da Petra Vhlova...) alla vittoria in super-g alle finali di Soldeu, primo e unico sigillo di un'annata 2018/19 che l'ha comunque vista concludere al 4° posto nella classifica generale di Coppa del Mondo, dopo il 3° dell'anno precedente (suo miglior risultato della carriera, assieme allo stesso piazzamento di due anni prima).

Viki” vuole alzare l'asticella, conscia che a 29 anni è arrivato il momento per avere quella continuità che possa permetterle di lottare sempre per la vittoria in tre specialità, cercando nell'anno senza i grandi eventi di portare a casa quella che sarebbe la sua quarta Coppa del Mondo di gigante, dopo i trionfi del 2011, 2012 e 2018. Missione tutt'altro che impossibile, per una che a 20 anni si è messa al collo l'oro olimpico in specialità.

Sto bene, la preparazione sinora è stata buona e non vedo l'ora di cominciare a fare sul serio – le parole della polivalente tedesca – L'obiettivo è partire forte sin da Solden e certamente la coppa di specialità è nel mirino. Per tutto il resto, vedremo come andranno le cose in velocità...”.

Da Shiffrin a Vhlova e Holdener, passando per il “blocco” di austriache e svizzere della velocità, le avversarie per le azzurre proprio non mancano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
160
Consensi sui social