Questo sito contribuisce alla audience de

Carlotta Saracco dice stop a 24 anni: "Gli infortuni mi impediscono di continuare, ma ho realizzato tanti sogni"

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinoritiri

Carlotta Saracco dice stop a 24 anni: "Gli infortuni mi impediscono di continuare, ma ho realizzato tanti sogni"

La slalomgigantista cuneese, quasi un anno e mezzo dopo l'ultima gara disputata in Coppa Europa, si ritira ufficialmente dall'attività. Per lei due presenze in Coppa del Mondo tra fine 2020 e inizio 2021 prima dei nuovi guai fisici.

A 24 anni, Carlotta Saracco saluta il mondo dell'agonismo.

E' ufficiale la decisione presa dalla classe 1999 di Limone Piemonte, specialista delle discipline tecniche che ora tiferà a bordo pista il fratello Edoardo, già in luce a livello junior e anch'egli cresciuto sugli sci con grandissima passione da parte di papà Roberto. Anche “Otta” prometteva benissimo dopo la sua carriera giovanile, i tanti infortuni purtroppo l'hanno frenata tanto che l'ultima gara disputata risale a fine 2022, in occasione del primo gigante di Coppa Europa a Ponte di Legno. Le due precedenti stagioni erano state importanti per la giovane cuneese, che nel 2020/21 era riuscita ad esordire in Coppa del Mondo, disputando a cavallo del nuovo anno, nel giro di pochi giorni, gli slalom di Semmering e Zagabria.

Nel circuito continentale, Saracco ha ottenuto quali migliori risultati due sedicesimi posti, tra i pali stretti in Valle Aurina e in gigante ad Andalo nel 2021. “E' stato un viaggio fantasrtico – le parole di Carlotta per salutare il circo bianco con il messaggio social che annuncia il ritiro - Nonostante i tanti infortuni che mi hanno impedito di continuare, ho realizzato molto più di quello che mai avrei immaginato e di questo ne sarò per sempre orgogliosa e grata”.

Tantissimi i ringraziamenti, dalla famiglia al C.S. Esercito, dall'Equipe Limone a “tutte le persone incontrate in questo viaggio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
251
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

La fuoriclasse del Colorado non vede l'ora di affrontare, il prossimo 14-15 dicembre, lo storico debutto della Birds of Prey nella Coppa del Mondo femminile. Nel corso di un evento organizzato a Vail, Mikaela ha parlato anche del suo infortunio a Cortina (mi ha riportato alla mente quello di Are 2015) e confermato che centellinerà gli impegni nella disciplina regina.