Domenica 18 Agosto, 13:18
Utenti online: 783
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Cambia ancora il podio della discesa di Crans-Montana. Unica certezza: vince sempre Sofia Goggia

Cambia ancora il podio della discesa di Crans-Montana. Unica certezza: vince sempre Sofia Goggia

La soap opera dei cronometraggi della discesa femminile di Coppa del Mondo di Crans-Montana continua: il reclamo dell’Austria ha avuto buon esito.

Qui il risultato completo, e speriamo definitivo, della gara!

La FIS ha infatti diramato l’ennesima versione dei risultati ufficiali e l’esponente del Wunderteam Nicole Schmidhofer dalla quarta sale alla seconda posizione e la svizzera Corinne Suter dalla quinta alla terza. Tutte le svizzere il cui cronometro non si è fermato all’arrivo perdono posizioni, al contrario dei primi risultati ufficiali in cui ne guadagnavano tutte: Joana Haehlen scende dal secondo al quarto posto perdendo il suo primo podio in Coppa del Mondo ma facendolo guadagnare alla sua connazionale Suter e comunque ottiene il suo miglior risultato in carriera, Lara Gut dal terzo passa al sesto, Jasmine Flury dal settimo al nono e Priska Nufer dal dodicesimo al quindicesimo.

Buone notizie per Federica Brignone e Nadia Fanchini che salgono al settimo e all’ottavo posto guadagnando un gradino in classifica per la discesa di Flury, stesso discorso per Nicol Delago che diventa dodicesima per il declassamento di Nufer. E adesso speriamo che questa telenovela (come si diceva una volta) francamente ridicola, per non dire vergognosa, che si è svolta oltretutto nella patria degli orologi e dei cronometri (il fornitore ufficiale è una celeberrima azienda svizzera), si chiuda qui. Una pagina che rischia di minare in maniera indelebile la credibilità dello sci, oltretutto se ci mettiamo i dubbi sul tempo finale di Mikaela Shiffrin nel gigante di Maribor la frittata è completa…

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA