Questo sito contribuisce alla audience de

A Levi il primo duello in slalom è di Petra Vlhova, ma che spettacolo con Shiffrin seconda

Foto di Redazione
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

A Levi il primo duello in slalom è di Petra Vlhova, ma che spettacolo con Shiffrin seconda

Sul podio con le due fuoriclasse c'è Liensberger. Niente top ten per le azzurre, Brignone esce mentre Bassino coglie i primi punti nella specialità. Domani si replica.

E' ripartita da dove aveva lasciato, Petra Vlhova. Pettorale rosso vincente come nell'ultimo slalom di Kranjska Gora, ma a differenza di quell'ultima gara tra i pali stretti della scorsa stagione, oggi a Levi c'è stato il gran duello con Mikaela Shiffrin.

Il ritorno della statunitense è stato subito di altissimo livello, anche se non è bastato per cogliere la vittoria numero 67 in Coppa del Mondo; dietro di 15 centesimi dopo la prima manche, Mikaela alla fine ne ha pagati solo 18 dalla grande rivale slovacca (è il 27° slalom consecutivo dove vincono solo... loro due), con un rush finale strepitoso per contenere anche il ritorno di Katharina Liensberger, ottima terza (con 57 centesimi di distacco) e al quarto podio in CdM.

Per Vlhova è la perla numero 15 nel massimo circuito, arrivata con due manches di grande solidità che significano anche vetta della classifica generale, dopo il 3° posto di Soelden, e con “tanta roba” davanti a lei visto che domani si replicherà con un altro slalom e giovedì prossimo ci sarà una gara ideale per lei, come il parallelo di Lech/Zuers.

C'è stata una bella Italia, soprattutto per una manche, nel primo slalom stagionale: è vero, alla fine non è arrivato neppure un piazzamento da top ten dopo averne qualificate cinque e in ottima posizione, ma Irene Curtoni si è comunque difesa, scendendo dalla sesta all'undicesima piazza, mentre Marta Bassino ha commesso un paio di errori all'attacco del muro nella seconda, perdendo 9 piazze sino alla 18esima finale, che rappresenta comunque il suo primo risultato a punti nella specialità a questi livelli. Fa rabbia invece l'uscita di Federica Brignone, che poteva viaggiare almeno per una top 15, ma è uscita proprio sulle prime porte del ripido dopo il 14° tempo di metà gara.

E poi Martina Peterlini, con tanto mal di schiena ma anche un gran cuore, per un +9 nella manche decisiva che significa 20esima piazza (nel luogo dove, 12 mesi fa, ottenne i primi punti in CdM), con Marta Rossetti che invece non è riuscita a rendere al massimo e, alla fine, si è dovuta accontentare di due punticini con il suo 29° posto.

Ai piedi del podio la coppia rossocrociata formata da Holdener e Gisin, che si sono invertite le posizioni rispetto alla prima, ma hanno pagato un gap attorno agli 8 decimi da Liensberger; ecco poi in sesta piazza un'ottima Laurence St-Germain per un Canada che fa vedere ottime cose anche con le giovani, in settima Katharina Truppe (qui a podio lo scorso anno) davanti alla connazionale Chiara Mair, rimontante nella seconda dopo una prima manche davvero complicata, lei che era alla prima volta nelle top 7 di partenza grazie all'assenza delle svedesi e di Anna Swenn-Larsson in particolare.

A completare la top ten troviamo, e fa davvero piacere dopo il tremendo infortunio del 2018 e tutti i problemi derivanti, una Melanie Meillard che può solo crescere e oggi si è già piazzata nona, e Katharina Huber a regalare all'Austria il quarto piazzamento lì davanti, precedendo di 3 centesimi la stessa Irene Curtoni.

Austria che può sorridere eccome pure per la 19esima posizione di Magdalena Egger, la fenomenale classe 2001 tri campionessa del mondo junior in carica, capace con il pettorale 61 di conquistare i primi punti in Coppa del Mondo, facendo letteralmente paura sui piani della Levi Black.

E domenica, con gli stessi orari (10.15 la 1^ manche, alle 13.15 la seconda) si fa il bis. Sarà ancora Vlhova vs Shiffrin? Noi scommetteremmo di sì...

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SLALOM FEMMINILE – LEVI

 

Petra Vlhova in 1'50”11

Mikaela Shiffrin + 0”18

Katharina Liensberger + 0”57

4° Wendy Holdener + 1”35

5° Michelle Gisin + 1”41

6° Laurence St-Germain + 1”42

7° Katharina Truppe + 1”77

8° Chiara Mair + 2”04

9° Melanie Meillard + 2”10

10° Katharina Huber + 2”25

11° Irene Curtoni + 2”28

18° Marta Bassino + 3”02

20° Martina Peterlini + 3”28

29° Marta Rossetti + 4”39

DNF2 Federica Brignone

DNQ Lara Della Mea

DNQ Serena Viviani

© RIPRODUZIONE RISERVATA
254
Consensi sui social

SCI, SCELTI DAI LETTORI

Prezzi Head supershape i speed sw con attacco prd 12 gw

MAXISPORT

HEAD - supershape i speed sw con attacco prd 12 gw

459.95 €

lo sci head supershape i. speed sw con attacco prd12 gw , realizzato in edizione limitata per maxi sport con la grafica della scorsa stagione , è un...