Questo sito contribuisce alla audience de

Modulo Freestyle per gli aspiranti maestri di sci alpino del Collegio Liguria

Modulo Freestyle per gli aspiranti maestri di sci alpino del Collegio Liguria
FreestyleCOLLEGI

Modulo Freestyle per gli aspiranti maestri di sci alpino del Collegio Liguria

Si è concluso sulle nevi di Prato Nevoso (CN) il modulo Freestyle organizzato dal COLLEGIO MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LIGURIA, inserito all'interno del percorso tecnico-formativo che porterà gli aspiranti maestri di sci a diventare i futuri professionisti della neve.

La pandemia non ha fermato il corso di formazione per gli aspiranti maestri di sci alpino.
Il lungo percorso di formazione della durata di novanta giorni (effettivi), dove viene trattata tutta la progressione dello sci, sia sotto il profilo teorico che pratico, sia in aula che sulle piste da sci, dove tutta la progressione tecnica viene divisa in livelli e moduli.

Il COLLEGIO MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LIGURIA ha voluto fortemente questo modulo propedeutico all'interno dello SnowPark di Pratonevoso in quanto lo sci freestyle è ormai una realtà consolidata all'interno di tutte quelle stazioni sciistiche che dispongono di aree dedicate alla pratica del freestyle, praticato sia da sciatori che da snowboarder.

Sempre più sciatori, anche giovanissimi, si avvicinano alla pratica del freestyle di cui lo SnowPark è l'aula di insegnamento. Fondamentale è la figura del maestro di sci per muovere i primi passi all'interno dello Snowpark, per poter provare i primi salti o scivolare su box o rail in tutta sicurezza.

Il mondo dello sci alpino è in continua evoluzione ed è per questo che la domanda e l'offerta all'interno delle stazioni sciistiche è sempre in crescita e in evoluzione, basti pensare come il Freestyle ed il Freeride siano ormai molto praticati all'interno dei nostri comprensori sciistici, non solo da professionisti del settore ma anche da amatori di tutte le età che richiedono lezioni all'interno dello Snowpark con maestri di sci preparati o qualificati all'insegnamento di queste nuove discipline molto in voga.

Il COLLEGIO MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LIGURIA molto attento a queste nuove esigenze che le Scuole di Sci italiane si trovano ad affrontare per la forte domanda da parte del consumatore di lezioni e corsi di sci freestyle, il Collegio Liguria ha prontamente inserito già dal 2018, all'interno del corso di formazione aspiranti maestri di sci il modulo freestyle.
Sulle nevi cuneesi quarantasei aspiranti maestri di sci, provenienti da molte regioni del nord Italia hanno potuto apprendere le regole fondamentali che si devono seguire all'interno dello Snowpark, hanno imparato la progressione tecnica, si sono esercitati all'approccio ed assistenza al cliente sulle strutture dello SnowPark, inoltre hanno acquisito nozioni tecniche specializzate sull'attrezzatura impiegata per la pratica dello sci freestyle.

Modulo fortemente voluto dal presidente e dal consiglio direttivo del Collegio Maestri di Sci della regione Liguria, in particolar modo dal Coordinatore dei corsi Mirco Zaquini che aggiunge: “Il Collegio maestri di sci della regione Liguria ha predisposto un progetto innovativo inteso ad introdurre, nella propria formazione, con l’ausilio di figure professionali altamente qualificate come gli allenatori FISI STF di 2° Livello Specializzati nel FREESKI, le basi dell’insegnamento all'interno di uno SnowPark e le manovre basi del Freestyle, teoria e approcci diversi. Tutto questo al fine di inserire gli allievi Maestri di sci nel mondo lavorativo all’interno di strutture diverse dal campo libero”.

Lo scopo principale del modulo è stato quello di contribuire alla creazione di nuove generazioni di maestri di sci alpino capaci di cogliere opportunità di mercato attraverso lo sviluppo di nuove abilità e capacità motorie come quelle necessarie sulle strutture e salti all’interno dello SnowPark.
Il corso ha avuto l’obiettivo di fornire ai partecipanti gli elementi base, necessari per costituire una figura professionale necessaria a soddisfare le “nuove” esigenze di mercato all’interno di un’sssociazione di maestri o all'interno di scuole di sci alpino.
Il format delle lezioni è stato rivolto alla risoluzione di casi pratici che si potrebbero verificare sulle piste da sci durante una lezione, in modo da adempiere le esigenze dei clienti dai più piccoli fino ad arrivare ad una clientela adulta.

Durante il modulo Freestyle erano presenti gli istruttori nazionali di Sci Alpino Massimiliano Novena, Carlo La Magna e Fabio Ruffini, affiancati dai docenti Freeski (maestri e allenatori Fisi Stf specializzati nel Freeski) Andrea Bergamasco, Gabriele Fantoni e Stefano Repetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
34
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Biathlon, il cammino Olimpico dell’Italia. E se Pechino fosse l’edizione “d’oro”?

Biathlon, il cammino Olimpico dell’Italia. E se Pechino fosse l’edizione “d’oro”?

A pochi giorni dall’inizio della XXIX edizione dei Giochi Olimpici invernali, che per il biathlon inizieranno il prossimo 5 febbraio con la staffetta mista, ripercorriamo il cammino azzurro nella rassegna a cinque cerchi, dagli albori della disciplina ai giorni nostri, tra esordi e medaglie.