Questo sito contribuisce alla audience de

L'Italhockey ha un nuovo ct: arriva Mike Keenan, l'obiettivo è già puntato su Milano Cortina 2026

Foto di Redazione
Info foto

FISG

Hockeyattualità

L'Italhockey ha un nuovo ct: arriva Mike Keenan, l'obiettivo è già puntato su Milano Cortina 2026

La nazionale maschile punta sul coach canadese: l'ufficialità della FISG per un progetto quadriennale con un tecnico di enorme esperienza. "Una sfida speciale preparare le Olimpiadi di casa con un team da fare crescere".

Nella giornata odierna, la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio ha annunciato di avere affidato al canadese Mike Keenan la guida tecnica della nazionale di hockey.

Dopo un lungo lavoro di selezione, quindi, la scelta è ricaduta su un profilo di grandissimo spessore. Mike Keenan, nativo di Bowmanville (Ontario), è infatti un volto di assoluto prestigio nel mondo nell'hockey e, nel suo curriculum, può vantare straordinarie esperienze e grandi successi nelle più importanti leghe internazionali (NHL e KHL, dove ha vinto la Stanley Cup e la Gagarin Cup) e a livello internazionale con il Team Canada.

Ad affiancarlo, nel ruolo di associated coach, ci sarà il connazionale Mike Pelino, un altro profilo di caratura internazionale. Il progetto è chiaro: innalzare il livello del “Blue Team” in ottica Milano Cortina 2026, con i Giochi Olimpici in casa obiettivo a lungo termine. “Ho avuto tante bellissime esperienze internazionali, ma questa per me è allo stesso tempo una sfida e un'opportunità unica – le prime parole di Keenan da ct azzurro - Trovo emozionante poter seguire un processo di costruzione e sviluppo di una squadra in vista di un'Olimpiade, in più da Paese ospitante: questa esperienza mi darà modo anche di conoscere nuove e diverse sfaccettature del gioco.

Per iniziare posso dire che ogni tanto i miracoli accadono: quello italiano è un popolo appassionato di sport e per questo motivo voglio che le aspettative possano essere alte. Sono una persona che non ha paura di provare ad abbattere i pronostici e le avversità. Ho allenato il Team Canada in passato e sono abituato ad allestire squadre competitive pur non potendole allenare giorno per giorno: voglio che i miei giocatori possano eccellere, che abbiano voglia di risultati, che venga loro instillata l'idea di successo e siano capaci di competere sotto pressione”.

Stefan Zisser, responsabile delle squadre nazionali di hockey e presidente Comitato FISG Alto Adige: “Voglio prima di tutto ringraziare Greg Ireland e il suo staff per il lavoro svolto nell'ultimo periodo. Quando Greg ha trovato un ingaggio in KHL abbiamo dovuto muoverci per trovare un suo sostituto: siamo orgogliosi di aver portato alla guida della Nazionale Italiana due personaggi di grandissimo spessore e possiamo dirci senz'altro pronti per questa nuova avventura. Con uno staff di questo calibro, che verrà ulteriormente integrato a breve, siamo certi che potremo dare una grossa spinta in queste prime fasi e poi una continuità per i prossimi anni, in vista delle Olimpiadi del 2026 e oltre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
6
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

E' tutto pronto a Torino: giovedì scatta la finale del Grand Prix con tantissimo azzurro...

E' tutto pronto a Torino: giovedì scatta la finale del Grand Prix con tantissimo azzurro...

Il Palavela ospiterà, fino a domenica, l'ultimo atto del 2022 per il pattinaggio di figura, con un'Italia da record: 7 rappresentanti a livello senior, con Grassl e le coppie Guignard-Fabbri, Ghilardi-Ambrosini e Conti-Macii, oltre allo junior Nikolaj Memola.