Martedì 22 Ottobre, 1:42
Utenti online: 25
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

Anche Ghedina al fianco di Goggia e Moioli per la chiusura dell'assemblea ANEF con il presidente Roda

Anche Ghedina al fianco di Goggia e Moioli per la chiusura dell'assemblea ANEF con il presidente Roda

Le due azzurre e l'ex discesista protagonisti al convegno "Montagna, sport, tecnologia - Storie di imprese straordinarie"

Sofia Goggia, Michela Moioli e un certo... Kristian Ghedina.

Campioni dello sci e del mondo della neve in generale, presenti assieme al presidente della Fisi, Flavio Roda, all'assemblea nazionale dell'ANEF (Associazione Nazionale Esercenti Funiviari), presso la sede di Gewiss S.p.a. a Cenate Sotto. Le due campionesse olimpiche si sono sentite a casa, nella loro terra bergamasca, raccontando l'esperienza da atlete nel corso di un convegno che poneva l'accento sul tema del rischio quale fattore da prevedere e gestire nella realizzazione di qualsiasi impresa, sia di tipo sportivo che imprenditoriale o professionale.

A mio parere il rischio va tenuto separato dall'osare - ha raccontato Goggia - Quando gareggio il rischio è parte del calcolo di tutte le possibili circostanze a cui si va incontro, e il comportarsi di conseguenza fa sì che diventi accettabile. Nella stagione appena conclusa, dopo l'infortunio al malleolo, ho accettato il rischio di rimettermi in pista anche se la frattura non era completamente composta e per fortuna le cose sono andate nel migliore dei modi”.

Una specialità come lo snowboardcross è abbastanza pericolosa sotto un certo punto di vista - ha spiegato invece Michela Moioli - A differenza di una discesista come Sofia, io gareggio contemporaneamente con altre tre avversarie e di conseguenza il rischio si amplifica. Alle Olimpiadi di Sochi 2014 avevo appena 18 anni, in finale sono andata oltre e l'ho pagata cadendo e infortunandomi. A PyeongChang mi sono comportata diversamente, ascoltando i consigli dei miei allenatori e prendendo rischi nel modo giusto, una tattica che ha pagato. I rischi ci fanno crescere”.

Kristian Ghedina, ambassador dei campionati del mondo di Cortina 2021, ha parlato assieme alla guida alpina Herve Barmasse, noto alpinista valdostano che, di esperienza in tema di rischi, così come il discesista azzurro che tanti numeri ha regalato nella sua carriera, ne sa qualcosa...

A portare il saluto dell'assemblea ANEF è stata il Presidente Valeria Ghezzi: “La stagione è cominciata con tanta pioggia e si è conclusa con altrettanta neve, alla fine possiamo ritenerci soddisfatti. Il nostro impegno si è rivolto soprattutto al sostegno degli Appennini, la neve programmata ha funzionato secondo le previsioni e la montagna continua a piacere sia in estate che in inverno. L'auspicio è che il Governo riporti le imprese e gli investimenti al centro del proprio operato: chiediamo politiche di investimento e supporto al mondo della montagna, non solamente un sostegno”. In Italia esistono circa 1500 impianti gestiti dalle aziende associate, circa il 90% del mercato funiviario italiano, con una forza lavoro di 1100 impiegati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA