Mercoledì 16 Ottobre, 22:42
Utenti online: 492
Dario Puppo
Dario Puppo
Direttore responsabile

foto di Richard Gray WCF

Sconfitta con onore dell'Italia nella semifinale vinta dalla Norvegia di Ulsrud

Sconfitta con onore dell'Italia nella semifinale con la Norvegia di Ulsrud

Sfuma il sogno di conquistare la prima storica finale per il Team Retornaz che ha avuto il merito di costringe la quotata squadra di Oslo a sudarsi fino all'ultimo stone la settima finale continentale negli ultimi 8 anni (un record). Finisce 7-6 per gli scandinavi che hanno fatto la differenza con le due mani rubate nei prime tre end e i tre punti marcati nella quinta. l'Italia torna sul ghiaccio di Champery (dalle 19 e 30 su Eurosport 2) per la finale per il bronzo con i campioni uscenti svizzeri

 

La maggiore esperienza dei norvegesi ha avuto la meglio sul quartetto del Trentino Curling di Cembra, che non è riuscito a capitalizzare il vantaggio di partite con il martello. Forse l'emozione di giocare un match così importante ha fatto commettere qualche errore soprattutto a punto all'ultimo lanciatore italiano, Amos Mosaner, peraltro di gran lunga il più giovane del torneo di serie A con soli 19 anni.

Sotto 5-1 all'invervallo a causa delle mani rubate da Ulsrud nel primo e nel terzo end e ai 3 punti norge nel quinto, Mosaner e i compagni Joel Retornaz (lo skip), Daniele Ferrazza (nell'immagine) e Andrea Pilzer, hanno saputo reagire, a differenza di quanto accaduto ieri sera con la Svezia. Con 2 punti nel sesto e nel nono la squadra allenata dal torinese Gianandrea Gallinatto, ha messo pressione agli avversari che con la bocciata dell'ultimo tiro hanno evitato l'extra end.

Alle 19 e 30, in diretta integrale su Eurosport 2, l'Italia è attesa all'ultimo match con la Svizzera di Sven Michel, campione uscente. In palio la possibilità di conquistare la seconda medaglia della storia del curling maschile: un bronzo che farebbe il pari con quello conquistato nel 1979 a Varese.

Tra le donne, come da pronostico, la Russia di Anna Sidorova si impone nettamente sulla Danimarca di Lene Nielsen, costretta a lasciare sul 9-4 nel nono end. Sempre stasera quindi le danesi si giocano il podio con la Scozia di Eve Muirhead.

Domani le finali per il titolo sono in programma alle ore 10 tra Russia e Svizzera femminile e alle 15 tra Norvegia e Svezia maschile (su Eurosport 2 dalle 17 e a seguire differerita donne)

© RIPRODUZIONE RISERVATA