Venerdì 15 Novembre, 19:42
Utenti online: 44
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

La Norvegia vince per dispersione la staffetta maschile di Oslo-Holmenkollen

La Norvegia vince per dispersione la staffetta maschile di Oslo-Holmenkollen

I padroni di casa hanno vinto la terza staffetta stagionale, precedendo di quasi un minuto l'Austria 2a e la Russia 3a. 

Nelle prime due frazioni Birkeland e L'Abee-Lund hanno ben figurato e si sono mantenuti nelle posizioni di vertice, al secondo cambio la Norvegia è passata al comando in compagnia di Italia e Germania. L'mvp di giornata è stato però Tarjei Bø che, con una sola ricarica utilizzata, ha staccato nettamente i rivali, consegnando al fratello minore un vantaggio di 35" sulla Russia, la prima delle nazioni inseguitrici. In ultima frazione Johannes Thingnes Bø non ha avuto alcun problema a gestire il margine e dopo due poligoni perfetti ha percorso l'ultimo giro in parata, festeggiando con il pubblico a bordo pista. 

Più incerta la lotta per le restanti posizioni del podio che ha visto come protagonisti Julian Eberhard e Anton Shipulin. Il russo ha perso qualche secondo nell'ultima serie, dove ha dovuto utilizzare una ricarica ma è uscito dal poligono con 16" sull'austriaco, che però nella tornata finale ha inserito le marce alte e lo ha superato sull'ultima salita

Fuori dal podio la Svezia che ha preceduto la Germania 5a, la Francia 6a, gli USA 7i, la Bielorussia 8a, la Slovenia 9a e la Repubblica Ceca 10a. Undicesimo posto invece per l'Italia, in testa al termine della seconda frazione grazie a un eccellente prova di Lukas Hofer. Gara difficile invece per Windisch che ha dovuto imboccare il giro di penalità al termine del poligono in piedi, perdendo qualche posizione. In chiusura ha gareggiato l'esordiente Daniele Cappellari che non ha per nulla sfigurato,  sbagliando una sola volta nell'ultima serie. 

Settimana prossima la Coppa del Mondo di biathlon si trasferirà in Russia, a Tyumen, per l'atto conclusivo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA