Mercoledì 13 Novembre, 3:06
Utenti online: 27
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Doppietta norvegese nell'equilibrata Sprint di Oslo

Doppietta norvegese nell'equilibrata Sprint di Oslo

Una gara davvero bella, incerta fino all'ultimo e molto equilibrata, che alla fine ha premiato un outsider, francamente impronosticabile alla vigilia.

Costui è Henrik L'abee-lund che con lo zero al poligono ha centrato la prima vittoria in carriera, mettendosi alle spalle i due cannibali della stagione, Johannes Thingnes Bø e Martin Fourcade, rispettivamente 2° e 3° e separati tra loro da soli otto decimi. 

Il norvegese, nettamente in testa fino a due terzi di gara, ha pagato caro un errore nella serie in piedi. All'uscita dal poligono era comunque davanti di un secondo ma nell'ultima tornata si è dovuto inchinare al connazionale, oggi competitivo anche sugli sci. Il distacco sul traguardo è stato di poco più di sei secondi.

Martin Fourcade invece ha chiuso terzo senza aver commesso alcun errore, ma è caduto nel primo giro in discesa, rompendo peraltro il bastoncino. Probabilmente senza questo incidente la vittoria sarebbe stata sua. Il francese resta comunque leader della classifica generale con 37 punti di vantaggio sul rivale, Bø è invece al comando della classifica di specialità. 

Quarto posto amaro per Julian Eberhard, costretto a compiere un giro di penalità al termine della seconda serie di tiro e beffato nel finale da Fourcade per soli due decimi. L'austriaco ha preceduto di 8" Lukas Hofer, autore di una strepitosa gara sugli sci stretti, parziale nel quale ha ottenuto il secondo tempo, a soli sette decimi da Bø, ma tagliato fuori dalla lotta per le prime tre posizioni a causa di un errore nella serie a terra. L'azzurro si è reso protagonista di un finale stellare che gli ha permesso di mettersi alle spalle Peiffer 6°, Garanichev 7°, Fillon Maillet 8°, Doll 9° e Birkeland 10°.  

Solo 18° invece, sebbene senza errori, il vincitore della Sprint di Kontiolahti, il russo Anton Shipulin che ha chiuso comunque a meno di un minuto dal vincitore. Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, Dominik Windisch è giunto 31° (0+2) e Thomas Bormolini 59° (1+0). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA