Questo sito contribuisce alla audience de

Fillon Maillet senza rivali nell'Inseguimento di Ruhpolding, Loginov rimonta ma deve accontentarsi del secondo posto

Fillon Maillet senza rivali nell'Inseguimento di Ruhpolding, Loginov rimonta ma deve accontentarsi del secondo posto
Biathloncoppa del mondo biathlon

Fillon Maillet senza rivali nell'Inseguimento di Ruhpolding, Loginov rimonta ma deve accontentarsi del secondo posto

Gara di classe per il campione transalpino, sempre più leader della classifica generale di Coppa del Mondo. Back to back dopo il successo nella Sprint e quinto sigillo di una stagione fin qui trionfale. Piazza d'onore per Loginov che rimonta dalla 32a, terzo Smolski al secondo podio qui a Ruhpolding. Buona prova di Hofer che chiude a ridosso della top 15, appena davanti a Bormolini.

Fillon Maillet parte subito forte e guadagna qualche secondo su Doll ma concede un errore a terra. Il tedesco invece non sbaglia e si porta al comando con 15” sul rivale. Dietro Smolski e Strolia devono avviarsi verso l’anello di penalità e così si portano in terza piazza il finlandese Seppala e Lesser, staccati di 38”. Dominik Windisch trova lo “zero” al poligono e sale al quinto posto, un bersaglio mancato invece per Hofer, 22° e appena davanti a un pimpante Bormolini.

Nella seconda tornata il leader della generale dimezza il distacco con la testa. Doll però continua ad essere perfetto al tiro e mantiene il comando, uscendo dalla piazzola con 10” sul francese, anch’egli senza penalità. Lesser trova un altro “zero” e continua ad essere sul podio virtuale, dovendosi però guardare dalla rimonta di Loginov e Fabien Claude, partiti con il pettorale 32 e 37. Windisch invece manca due bersagli e scivola di diverse posizioni, mentre Hofer non sbaglia e torna 13°.

Doll continua a guidare la gara anche nel terzo giro, ma alle sue spalle uno scatenato Fillon Maillet gli torna in scia poco prima dell’ingresso al primo poligono in piedi, dove la sfida è impari. Il francese tira fuori una serie da maestro e con lo “zero” sicuro va in fuga. Due errori invece per Doll che scala in 7a piazza. All’inseguimento del leader si porta Lesser con 36” di distacco e 4” di margine su Samuelsson, in grande rimonta dopo un errore nella serie iniziale, con Strolia, Eder, Tsvetkov e lo stesso Doll appena dietro. Hofer sbaglia per la seconda volta e torna 18°.

Samuelsson sente di poter compiere la grande rimonta e si mette a testa bassa a tirare, scavalcando Lesser e recuperando qualche secondo su Fillon Maillet. Per il transalpino però questo schema di gara è ordinaria amministrazione. Nonostante un errore (anomalo per lui) il vantaggio è tale per chiudere la partita per la vittoria.

Alle sue spalle i più immediati inseguitori Samuelsson e Lesser sbagliano a loro volta e aprono le porte alla rimonta di Strolia, Loginov e Smolski. Il lituano esce dal poligono per secondo e sogna in grande, ma l’ultimo giro gli è fatale. Ne approfittano il russo e il bielorusso, che si sfidano per la piazza d’onore. Nel finale Loginov alza il ritmo e difende il secondo posto, chiudendo appena davanti a Smolski, che trova il secondo podio consecutivo dopo quello della Sprint. Chiude quarto Desthieux che negli ultimi chilometri sopravanza Strolia 5°. Una conferma per il lituano dopo il 4° posto di giovedì. Lesser e Samuelsson finiscono rispettivamente 6° e 7°, con Fak, Tsvetkov e Zobel a completare la top 10. Scivola invece in 11a piazza Benedikt Doll.

Buona prova di squadra dell'Italia, con tre atleti tra i primi 22 e Bionaz a ridosso della zona punti. Nonostante qualche errore di troppo al tiro Hofer chiude 16° precedendo Bormolini 18° e Windisch 22°, con il valdostano sempre a ridosso della top 40 ma alla fine 44°.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
20
Consensi sui social