Questo sito contribuisce alla audience de

Federica Sanfilippo e l'esclusione dalla nazionale: "Uno shock, ma proseguo grazie anche alle parole di Dorothea"

Foto di Redazione
Info foto

GETTY IMAGES +491728296845

Biathlonl'intervista

Federica Sanfilippo e l'esclusione dalla nazionale: "Uno shock, ma proseguo grazie anche alle parole di Dorothea"

La classe '90 della Val Ridanna si è confidata ai colleghi di sportnews.bz dopo una stagione difficile che l'ha portata lontana dalla squadra A.

Il giorno della staffetta mondiale di Anterselva si era capito definitivamente che Federica Sanfilippo non si sarebbe rialzata, dopo un'altra prestazione deludente nella gara che avrebbe potuto cambiare la sua annata.

E' la veterana del gruppo azzurro assieme a Dorothea Wierer, alla quale è legata da un fortissimo rapporto d'amicizia, e ha deciso di non mollare anche dopo l'esclusione dalla squadra A, relegata verso la stagione 2020/21 nel gruppo “osservati” in compagnia di Gontier e Comola. “Ho anche pensato al ritiro, prima di dirmi che qualcosa doveva cambiare ma... non pensavo al fatto di rimanere fuori dalla nazionale. Sì, è stato uno shock”, ha raccontato la biatleta della Val Ridanna al collega Christian Staffler.

Sono stata chiamata un giorno prima dell'annuncio – ha svelato Federica – Non sapevo nulla ed è stato brutalmente sorprendente, oltre che inaspettato per me. Certo, non sono contenta della mia ultima stagione e avevo perso la motivazione, allenandomi spesso da sola in Val Ridanna. Lavorare assieme agli altri è importante, attualmente mi sto allenando con Patrick Braunhofer”.

Una scossa che sembra aver ringalluzzito Sanfilippo, una delle atlete chiave per le sorti della staffetta azzurra, pensando in particolare ai campionati del mondo di Pokljuka 2021 e ai Giochi Olimpici di Pechino 2022. “Ora voglio trasformare la delusione in rabbia e mordente. Qualcosa è già cambiato, mi sento come se non avessi ancora mostrato tutto il mio potenziale. Posso fare di più, per questo continuerò a gareggiare”.

Sanfilippo sa che il posto in Coppa del Mondo sarà tutto da conquistare: “Avremo qualifiche interne, anche se non so esattamente come funzionerà. Tutto è in ballo, ma il mio obiettivo sarà quello di strappare la convocazione per i Mondiali”. E proprio Dorothea Wierer ha aiutato Federica nel momento più duro delle ultime settimane, una volta annunciata la sua esclusione dai quadri nazionali: “Doro mi ha dato una visione più positiva della situazione, mi ha calmata e spero che presto potremo di nuovo allenarci insieme. Ho accettato il downgrade, anche se non l'ho capito sino in fondo. Non è la prima volta che devo rialzarmi e lo farò nuovamente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
172
Consensi sui social