Questo sito contribuisce alla audience de

Emilien Jacquelin vince l'Inseguimento mondiale bruciando Johannes Boe

Emilien Jacquelin vince l'Inseguimento mondiale bruciando Johannes Boe
Info foto

GETTY IMAGES +491728296845

Biathlonmondiali anterselva

Emilien Jacquelin vince l'Inseguimento mondiale bruciando Johannes Boe

Il ventiquattrenne francese "sceglie" i Campionati Mondiali per conquistare la prima vittoria in carriera.

Emilien Jacquelin, dopo un Inseguimento nel quale è stato perfetto al tiro, si ritrova all'ultimo giro a giocarsi la medaglia d'Oro con Johannes Boe, gravato di due errori al tiro. Il norvegese a metà del giro, con un ciclistico surplace, lascia andare davanti il francese firmando il suo destino. Non riesce a passare il transalpino che si presenta sul rettilineo finale alla corda e conquista la vittoria di una incollatura. E' terzo a 23.9 il vincitore della Sprint di ieri Alexander Loginov che domina la gara fino all'ultimo poligono dove un errore lo costringe ad accontentarsi della medaglia di Bronzo.

Martin Fourcade sporca la sua prestazione con due errori, uno per ogni sessione in piedi, e deve rinunciare alle velleità di medaglia chiudendo al quarto posto a 46.3 dal compagno di squadra e precedendo il tedesco Arnd Peiffer a 53.9 con un errore e Tarjei Boe sesto a 1'12"5 con due giri di penalità. E' incredibile la gara di Quentin Fillon Maillet che dopo 4 errori al primo poligono ne paga altri due nel corso della prova e, nonostante i 6 giri di penalità, è settimo a 1'25"9 davanti al quarto francese nelle prime otto posizioni, Simon Desthieux, ottavo a 1'26"9. 

Tre errori all'ultimo poligono rovinano una prestazione fino a quel momento buona di Lukas Hofer sul traguardo ventesimo a 2'34"2 mentre Thomas Bormolini, anche lui con 4 errori, è quarantacinquesimo mentre sono ben sette i giri di penalità percorsi da Dominik Windisch, cinquantunesimo oltre i 5 minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
131
Consensi sui social