Questo sito contribuisce alla audience de

Campbell Wright e Baiba Bendika, storie olimpiche per due biatleti pronti ad una grande avventura

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Biathlonolimpiadi pechino 2022

Campbell Wright e Baiba Bendika, storie olimpiche per due biatleti pronti ad una grande avventura

Il neozelandese ufficialmente convocato per i Giochi di Pechino, la lettone pronta a cimentarsi anche nella 30 km di fondo...

Storie olimpiche davvero speciali. Campbell Wright farà parte del piccolo contingente olimpico dei “Kiwi” a soli 19 anni. I risultati ottenuti nell'ultimo mese sono l'elemento chiave di questa selezione. Lontano nelle classifiche di Coppa del Mondo a inizio stagione, il giovanissimo neozelandese è salito di livello nelle tappe del nuovo anno, nelle quali ha ottenuto un venticinquesimo posto nella Sprint e un trentunesimo posto nel successivo Inseguimento di Ruhpolding. Wright ha poi migliorato in maniera netta il suo risultato in carriera qualche giorno fa nell'Individuale di Anterselva, conquistando un brillante quindicesimo posto commettendo soli due errori sui quattro poligoni.

Ora il sogno di ogni atleta è realtà per il diciannovenne Wright che diventa, dopo Sarah Murphy a Vancouver 2010, il secondo biatleta della nazione a staccare il biglietto olimpico. Il giovane kiwi si aggrega così alla compagnia della quotata sciatrice Alice Robinson e dello specialista del freestyle, Nico Porteous, bronzo a PyeongChang 2018 nell'halfpipe. La Nuova Zelanda ha complessivamente ottenuto tre medaglie, la prima nell'Olimpiade di Albertville 1992 e le altre due nella scorsa rassegna coreana.

 

BENDIKA SI DIVIDE... IN DUE

 

Il comitato olimpico lettone ha selezionato Baiba Bendika per gareggiare nelle due discipline ai prossimi Giochi Olimpici Invernali. L'obiettivo dell'atleta classe '91, oltre a disputare le gare di biathlon, è quello di disputare la 30 km mass start di fondo nell'ultima giornata della rassegna olimpica (20 febbraio). Una decisione, che prende piede grazie anche alla sua partecipazione ai Mondiali di sci di fondo a Oberstdorf, lo scorso anno, in cui Bendika fu la più veloce nelle qualificazioni della Sprint.

La lettone si è poi cimentata nella 7.5 km tecnica libera a Campra (Svizzera), a fine anno, uscendone vincitrice. Grazie a questi risultati, Bendika si è guadagnata il posto nella nazionale lettone di sci di fondo, a dimostrazione di essere un'atleta polivalente. Per quel che concerne il biathlon, alla sua sua seconda partecipazione olimpica nella disciplina, dovrebbe prendere parte a tutte le prove individuali essendo l'unica rappresentante del suo paese. Il contingente lettone porterà con sé 57 atleti in 11 discipline diverse di cui 7 nello sci di fondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
16
Consensi sui social