Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: la Sprint delle Outsider di Oestersund premia Lou Jeanmonnot. Nona Lisa Vittozzi

Biathlon: la Sprint delle Outsider di Oestersund premia Lou Jeanmonnot. Nona Lisa Vittozzi
BiathlonCoppa del Mondo 2023/24

Biathlon: la Sprint delle Outsider di Oestersund premia Lou Jeanmonnot. Nona Lisa Vittozzi

Sulla ruota della Sprint svedese esce un podio decisamente inedito che vede, dietro alla giovane transalpina, le norvegesi Knotten e Arnekleiv. I materiali e le tossine influenzali rallentano le azzurre ottime al poligono con Vittozzi (0-0) nona, Wierer (1-0) diciassettesima e Passler (0-0) diciottesima.

Nevica copiosamente nonostante il freddo particolarmente intenso nella lunga sera svedese di Oestersund che vede andare in onda la prima Sprint femminile della Coppa del Mondo di Biathlon 2023/24 che si svolge sul filo di poligoni complicati e efficienza degli attrezzi che possono fare la differenza. Come visto negli scorsi giorni, a Oestersund sono Norvegia e Germania ad avere i migliori materiali.

La classifica ne è la conferma anche se tira fuori il coniglio... la vittoria dal cappello la francese Lou Jeanmonnot (0+0) che va all'incasso sfruttando uno dei pochissimi 10/10 al tiro di giornata che le consente di ottenere la prima vittoria n carriera. Dietro di lei però vi è una sequela di norvegesi e tedesche. Al secondo posto, per il miglior risultato in carriera, a 8.5 secondi dalla transalpina si piazza Karoline Knotten (1+0) che precede la connazionale Juni Arnekleiv (0+1) che, ma andata oltre un dodicesimo posto in Coppa, è terza a 17.6. La norvegese è la prima nella l lunga lista delle occasioni perse nella sessione in piedi. Come lei, la tedesca Franziska Preuss (1-1) che sugli sci è stata seconda solo alle errabonde Elvira Oeberg (1-3) e Anamarija Lampic (2+2) e a Ingrid Tandrevold (0+2), di un paio di secondi. Preuss è quarta a 18.3 secondi, Tandrevold sesta a 23.8 e tra di loro la tedesca Vanessa Voigt (0+1).

Nel circolo dei 10/10, arriva la miglior prestazione in carriera di Marthe Johansen (0+0), settima a 27.6, e della francese Guigonnat (0+0), ottava a 32.8m  mentre Lisa Vittozzi (0+0), ancora solidissima al poligono, paga i postumi dei sintomi influenzali dei giorni scorsi ed è nona a 33.7, in buona posizione, comunque, per l'Inseguimento di domenica. A un secondo dalla sappadina, la svedese Brorsson (0-0) che precede la connazionale Elvira Oeberg (1-2), undicesima a 36.2.

Dorothea Wierer (1-0) fatica sugli sci e chiude in diciassettesima posizione a 55.8 dalla vincitrice a ridosso di Julia Simon (1-1), sedicesima a 51.4. Sul tempo di Dorothea si colloca Rebecca Passler (0-0) diciottesima che sigilla le tre italiane nelle prime 20..

© RIPRODUZIONE RISERVATA
36
Consensi sui social

Ultimi in biathlon

Italia con tre carte per le Mass Start: Vittozzi, Giacomel e Bionaz pronti a dare battaglia a Oslo-Holmenkollen

Italia con tre carte per le Mass Start: Vittozzi, Giacomel e Bionaz pronti a dare battaglia a Oslo-Holmenkollen

Seconda giornata di gare in Norvegia, per un sabato dedicato alle partenze in linea: appuntamento alle ore 13.20 con la prova femminile e alle 15.20 per quella maschile. Dopo le due Individuali che hanno assegnato le coppe di specialità a Lisa Vittozzi e Johannes Boe, la sappadina si giocherà di nuovo tantissimo in chiave classifica generale, dovendo accorciare su Tandrevold.