Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: Johannes primo, Tarjei secondo. La Sprint affare di famiglia. Bormolini ottimo tredicesimo.

Biathlon: Johannes primo, Tarjei secondo. La Sprint  affare di famiglia. Bormolini ottimo tredicesimo.
BiathlonCoppa del Mondo

Biathlon: Johannes primo, Tarjei secondo. La Sprint affare di famiglia. Bormolini ottimo tredicesimo.

Johannes Thingnes Boe si impone nella prima prova individuale della stagione precedendo il fratello e il russo Eliseev.

Se Martin Fourcade nell’aperitivo prestagionale di Sjusjoen aveva lanciato il guanto di sfida mettendo i suoi sci davanti al rivale, il detentore della Coppa del Mondo non si è tirato indietro in un duello che, alla luce dei 30 secondi di separazione tra i pettorali del francese e del norvegese, è stato invero ravvicinato.

L’errore di Johannes Boe al primo poligono ingolosisce Fourcade che nel secondo giro detta un ritmo indemoniato mettendo il norvegese nel mirino. All’ingresso della sessione in piedi il transalpino ha 21 secondi di vantaggio su Boe ma incappa in due errori mentre il norvegese, seppure esitando, mette a segno il 5/5 vincente.

Va sottolineato che al di là delle suggestioni del grande duello, la Sprint di Ostersund non è stata gara a due. E’ sempre stato nelle prime tre posizioni un positivissimo Tarjei Boe che, nonostante un giro di penalità in piedi, chiude al secondo posto a 19 secondi dal fratello mentre il russo Matvey Eliseev, uno dei pochi 10/10 di giornata, è terzo a 19.9.

Alexander Loginov (0+1) è quarto a 27.1 mentre Martin Fourcade deve accontentarsi del quarto posto a 27.9 e precede di 8 decimi Johannes Kuehn (0+2) che dopo la vittoria platonica di Sjusjoen si conferma il miglior tedesco con il quarto tempo sugli sci stretti a una decina di secondi dalla coppia Boe-Fourcade. E’ settimo il ventiduenne norvegese Johannes Dale (0+1) che precede il connazionale Bjoentegaard (0+1), l’austriaco Eberhard (2+0) e il bulgaro Iliev (0+2).

Conferma le buone impressioni di Sjusjoen e la sua crescita Thomas Bormolini, perfetto al poligono e tredicesimo, migliore degli italiani, al traguardo a 52 secondi da Boe. Si tratta per lui della miglior prestazione in carriera in Coppa del Mondo.

Lukas Hofer (0+1) è quindicesimo a 1.04.6 mentre tre errori pesano sul risultato di Dominik Windisch quarantanovesimo; settantunesimo Giuseppe Montello (0+3), novantesimo Daniele Cappellari (0+1).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
44
Consensi sui social