Questo sito contribuisce alla audience de

Vini ad alta quota: Monterosa nel bicchiere

Vini ad alta quota: Monterosa nel bicchiere
Sapori di Montagna

Vini ad alta quota: Monterosa nel bicchiere

È la degustazione più alta d'Europa, Monterosa nel bicchiere. Un evento gratuito che si terrà il 23 luglio, a  Punta Indren, 3285 metri d'altitudine. L'evento è stato ideato da Paolo Maria Viganò del Castore Lounge Bar & Restaurant di Gressoney la Trinité e da Alberto Levi, noto sommelier valdostano e organizzato grazie alla collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier, della Federazione Italiana Cuochi, Monterosa Ski e il comune di Gressoney-La-Trinité.

Anche quest'anno l'evento attirerà numerosi amanti dell'enogastronomia locale, saranno infatti i prodotti tipici che caratterizzano il territorio, scelti con attenzione, i protagonisti di questa degustazione più alta d'Europa.

Punta Indren, ai piedi del ghiacciaio e al cospetto della Piramide Vincent, farà da cornice suggestiva all'evento, ma non solo: le altitudini così elevate possono modificare anche completamente le proprietà organolettiche dei vini e delle pietanze selezionate. I prodotti saranno serviti a temperatura ambiente, in una zona di roccia e ghiaccio, caratterizzata da un microclima unico, che unisce le temperature rigide al calore del sole estivo. L'esperienza sensoriale che ne scaturirà sarà totalmente nuova e unica nel suo genere.

La degustazione coinvolge diversi rinomati chef, che presenteranno piatti interessanti:

Chef Piero Billia dello Zazy’s Gnam di Quart: cannolo di polenta con mousse di champchevrette alla margherita e ovetto di quaglia;

Chef Enrico Facco - Hotel Ad Gallias di Bard: sfilacci di collo di razza valdostana cotta a bassa temperatura, scaglie di fromadzo, pomodori canditi e cips di rapa rossa e patate;

Lady Chef Azzurra Thedy - Hotel Lo Scoiattolo di Gressoney-La-Trinité: panna cotta affumicata, porcini, mocetta di cervo e mirtillo;

Chef Giorgio Mosca della Baita Ristorante Mongenrot di Gressoney-La-Trinité: trota marinata al cumino fresco con patate bergerac (dell’azienda paysage a manger di gressoney) mantecate all’olio di noci e cialda integrale;

Lady Chef Rosemarie Salomone dell‘Espace Populaire di Aosta: crema di salignun su gelatina di peperoni con chips di pane nero ai semi di zucca.

 

L'evento inizierà alle ore 12; è possibile salire a piedi a  Punta Indren seguendo i sentieri segnalati, oppure con gli impianti di risalita dalla cabinovia Staffal (con partenza consigliata alle ore 10.30). In caso di maltempo l'evento si terrà ugualmente, all'interno della stazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social

Ultimi in Turismo

Profumi e sapori dell'Alta Pusteria nella cucina dello chef Markus Auer al Naturhotel Leitlhof

Profumi e sapori dell'Alta Pusteria nella cucina dello chef Markus Auer al Naturhotel Leitlhof

L’inverno porta nella cucina del Naturhotel Leitlhof tutta la bontà delle ricette semplici che nascono dalla ricerca di prodotti locali e dal rispetto della natura. Pasta fatta in casa, come le tagliatelle al cirmolo, o piatti invernali come i ravioli di barbabietola e ricotta affumicata con semi di papavero, ma anche pane di fieno di farina locale e una selezione di formaggi che racconta il lato più genuino e tradizionale dell’Alto Adige.