Martedì 21 Novembre, 2:01
Utenti online: 422
Sapori di Montagna
Maura Riva
Maura Riva
Food Blogger

La tradizione casearia in Val Brembana

La tradizione casearia in Val Brembana

La Vale Brembana è una zona di grande fascino e ad elevato valore naturalistico, interamente immersa nel Parco Naturale delle Orobie Bergamasche. Una zona dove l'aria è pulita e le erbe spontanee arricchiscono i pascoli, dove nel periodo estivo brucano piccole mandrie e greggi.

Una delle tradizioni più antiche e radicate della Val Brembana è la produzione casearia. La trasformazione del latte in ottimi formaggi ha infatti origini antiche e spesso segue ancora i tempi e i modi di una volta, per ottenere prodotti di alta qualità e unici nel loro genere. I formaggi tipici della Val Brembana sono numerosi. Scopriamo insieme i più conosciuti e apprezzati.

Il Formai de munt - formaggio di monte, prodotto grazie al latte delle vacche in alpeggio (tra i 1.200 e i 2.300 metri di quota). In Val Brembana il clima è fresco, l'acqua non manca e nei prati c'è una ricca varietà di essenze aromatiche che permettono di ottenere un latte che sprigiona i profumi e i sapori del territorio. Il formaggio di monte dell'alta Val Brembana è un formaggio grasso a pasta semicotta, prodotto da latte intero.

Il Formaggio Branzi - prende il nome da un piccolo comune della Val Brembana, un tempo sede di uno dei più famosi mercati di formaggi. Il formaggio prodotto a Branzi era un formaggio grasso prodotto solo in estate sui pascoli più alti e trasportato a valle, dove stagionava per circa 40-50 giorni, per essere poi venduto alla festa di San Matteo. Nel dopoguerra i casari iniziarono a produrre questo formaggio grasso durante tutto l'anno.

La Formaggella - produzione casearia tipica della montagna bergamasca. La formaggella è cilindrica e di piccole dimensioni, ha pasta morbida ed è molto delicata. Gli aromi variano a seconda della zona di provenienza e alla tecnica di produzione utilizzata.

Il Formaggio Agrì - un formaggio di vacca o di capra, di piccole dimensioni, la cui produzione in passato era particolarmente diffusa, mentre oggi è molto rara e solo grazie all'acquisto in loco è possibile assaporare questo formaggio delicatissimo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA