Questo sito contribuisce alla audience de

"Capitan Fisch" e quel centesimo dal sogno: "Sulla pista rossa mi è mancato qualcosa, ma che gara..."

Foto di Redazione
Info foto

fisi.org

Snowboardcampionati del mondo 2021

"Capitan Fisch" e quel centesimo dal sogno: "Sulla pista rossa mi è mancato qualcosa, ma che gara..."

Roland Fischnaller argento mondiale a 40 anni, dopo un gigante parallelo da brividi contro Loginov. Le impressioni del leader dello snowboard azzurro nel post gara, e domani c'è il PSL...

Sesta medaglia mondiale, la terza in gigante parallelo, ad un passo dal secondo titolo iridato della carriera dopo Kreischberg 2015 quando trionfò nello slalom parallelo.

A 40 anni, Roland Fischnaller ha scritto un'altra pagina di storia delle tavole azzurre a Rogla, arrivando ad un solo centesimo dal capolavoro d'oro, battuto per pochi centimetri da un altro fenomeno qual è Dmitry Loginov, il classe 2000 russo che oggi ha conquistato il terzo titolo mondiale dopo la doppietta di Park City 2019. “Sono riuscito a concentrarmi per tutta la giornata, sapevo che avrei potuto andare forte, ma ad un Mondiale contano soltanto i primi tre classificati – ha spiegato il fuoriclasse azzurro nel dopo gara tramite l'ufficio stampa FISI - Peccato per alcune imperfezioni che ho commesso nella big final, ma era la prima run di giornata che disputavo sulla corsia rossa, che era più rovinata (non a caso, chi ha potuto scegliere la pista ha sempre optato per la blu, come Fischnaller sino alla semifinale) e non riuscivo a fare le linee tenute nelle run precedenti sulla corsia blu.

Loginov ha dimostrato di andare fortissimo e soprattutto ha vent'anni in meno di me. Ho lavorato per tutta la stagione per questo appuntamento, in gennaio ho faticato perchè ho modificato qualche assetto degli attacchi senza fortuna, così tornato al vecchio modello. E oggi è andata bene, anche se non è arrivato l'oro per un soffio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
10
Consensi sui social