Sabato 18 Novembre, 11:26
Utenti online: 1979
Angelo Bonorino
Angelo Bonorino

Piccolo Cervino. Al via i lavori per i nuovi impianti da Trockener Steg e dal Plateau Rosà

Il Piccolo Cervino al centro dei lavori del comprensorio internazionale del

Grandi lavori sul Piccolo Cervino in questi giorni per preparare la stazione di arrivo del nuovo impianto Leitner che diventerà la cabinovia 3S più alta al mondo. Si stanno infatti preparando anche gli scavi anche per il nuovo impianto in progetto che dovrebbe portare dall'arrivo della funivia del Plateau Rosà del versante italiano al Piccolo Cervino, che consentirebbe di fare la traversata delle Alpi da Cervinia a Zermatt anche agli utenti non sciatori e soprattutto anche durante l'estate.

La stazione a monte della funivia da 100 posti Klein Matterhorn da Trockener Steg si trova a circa 3820 metri sul livello del mare e sarà la più alta mai realizzata in Svizzera e, fino a poco tempo fa in Europa (pochi mesi fa un impianto a 8 posti con stazione di arrivo a 3850 m. è stato inaugurato in Russia).  Questo però non è il punto più alto di arrivo di un impianto nel comprensorio di Cervinia-Zermatt, poiché lo skilift della Gobba di Rollin raggiunge un'altitudine di 3899 metri.

Grazie al forum www.remontees-mecaniques.net, ecco un esame più attento la parte della mappa delle piste con evidenziato in rosso l'impianto in construzione:

 lavori piccolo cervino


IMPIANTI ATTUALI E IN REALIZZAZIONE AL PLATEAU ROSA'

Dal Zermatt, ci sono due possibilità per raggiungere Trockener Steg:
- In primo luogo la funivia Zermatt-Furi (80 posti) e poi Furi-Trockener Steg (125 posti)
- In secondo luogo la cabinovia 8 posti "Matterhorn Express" Zermatt-Furi-Schwarzsee-Furgg-Trockener Steg.

La funivia esistente che collega Trockener Steg al Piccolo Cervino rimarrà attiva anche dopo la messa in servizio dei nuovi 3S, realizzando così l'intero collegamento Zermatt-Piccolo Cervino su una duplic linea e garantendo l'accesso per 365 giorni all'anno alla vetta, anche per ragioni di servizio e per il trasporto di carichi pesanti.

Il sogno del consorzio degli impianti di risalita Zermatt è che dopo la realizzazione di 3S Trockerner Steg e si apra la via anche per la costruzione della funivia Testa Grigia - Piccolo Cervino e si apra così una corsia di attraversamento della Alpi che possa fornire ai molti turisti asiatici, che viaggiano in Europa tra Parigi e Milano, un'esperienza di montagna unica, sicuramente competitiva con la traversata del Monte Bianco in funivia.

La Zermatt Bergbahnen ha concordato con la società Leitner che la costruzione dell'impianto 3S sia ultimata per la stagione invernale 2018/19. Secondo Leitner il lavoro non richiede più di 100 giorni di lavoro effettivo, ma dovrà essere distribuito su tre estati, 2016, 2017 e 2018, a causa della alta quota e del clima che limita fortemente il numero giorni di lavoro.

Prima di optare per la soluzione 3S, la società degli impianti di Zermatt ha esaminato diverse soluzioni al problema dell'accesso al Piccolo Cervino. Quattro altri progetti sono stati valutati (indicata sulla mappa sotto):

a. La variante "Furggsattel".
La variante Furggsattel prevedeva la realizzazione di un impianto "Furggsattel - Testa Grigia" e "Testa Grigia - Piccolo Cervino." con cabine della capacità di 150 persone. Il progetto è stato bocciato a causa del vento laterale che di solito colpisce la zona e dello scarso spazio disponibile per l'installazione delle stazioni a Furgsattel e a Testa Grigia.

b. La variante "Testa Grigia"
La seconda alternativa prevedeva la costruzione di una cabinovia a 8 posti tra Trockener Steg e Testa Grigia e la costruzione di una funivia "Testa Grigia - Piccolo Cervino." Questa alternativa è stata respinta perché prevedeva troppi piloni sul ghiacciaio (che si muove più di 15 metri all'anno sulla zona Plateau Rosa).

c. La variante "Gandegg - Testa Grigia"
Questa variante differisce dalla precedente per la costruzione di una stazione intermedia sul "Gandegg" per limitare il numero di torri sul ghiaccio. A causa dei forti movimenti del ghiacciaio sulla seconda sezione, anche questa variante è stata rifiutata nonostante un minor numero di alberi sul ghiacciaio.

d. La variante "Furggsattel - Bontadini"
Questa variante consentiva il raggiungimento del Piccolo Cervino con la costruzione di una nuova stazione sul versante italiano ai piedi della parete rocciosa Furrgsattel. Gli utenti avrebbero avuto accesso alla stazione a monte della Furggsattel tramite un ascensore. Questa soluzione non è stata accettata perché non migliorava la raggiungibilità del Piccolo Cervino.

lavori piccolo cervino
IMPIANTI VALUTATI IN ALTERNATIVA A QUELLO IN PROGETTO

Per capire meglio la situazione e la difficoltà del sito del progetto a monte, presentiamo due punti di vista del Piccolo Cervino.

lavori piccolo cervino
ARRIVO DELLA FUNIVIA DEL PICCOLO CERVINO - Fonte: Zermatt Tourismus


lavori piccolo cervino
VERSANTE VERSO LA GOBBA DI ROLLIN - Fonte: Zermatt Tourismus

A differenza del lato nord, il lato sud consente l'uscita con gli sci ai piedi e l'accesso alle piste per lo sci estivo. Qui abbiamo una vista frontale del ristorante Matterhorn Glacier Paradise. Un tunnel scavato nella roccia collega la stazione a monte della funivia (visto qui in fondo a sinistra) verso il lato sud.

LA LINEA DEL NUOVO IMPIANTO 3S

lavori piccolo cervino
LINEA NUOVO IMPIANTO LEITNER DEL PICCOLO CERVINO - Fonte: Leitner

La linea, con una lunghezza di 3875 metri, conterrà tre torri, come quella del cavo. Ma mentre i tre piloni della funivia si trovano di fronte ad esso (con abbastanza vicino P2 e P3, a circa il livello di P2 3S) possiamo notare che i 3S linea comprendono una torre poco prima della stazione a monte, reso necessario dalla posizione arretrata della stessa. Rimane una P2-P3 raggiungere abbastanza impressionante, con una lunghezza di oltre 2600 metri.


LA STAZIONE A VALLE
La stazione a valle della 3S sarà al Troneker Steg Steg, situata accanto alla stazione a monte della Cabinovia Matterhorn-Express, leggermente spostata verso valle.

Questa stazione ha un'architettura molto ariosa, esattamente l'opposto di quella in cemento a valle della stazione della funivia. Nel seguito riportiamo i fotomontaggi forniti dalla società degli impianti. (fonte: Zermatt Berbahnen AG):

lavori piccolo cervino
NUOVO 3S - STAZIONE A VALLE - VISUALIZZAZIONE LATO MONTE

lavori piccolo cervino

NUOVO 3S - STAZIONE A VALLE - VISUALIZZAZIONE LATO VALLE
lavori piccolo cervino
NUOVO 3S - STAZIONE A VALLE - VISUALIZZAZIONE INTERNI

STAZIONE A MONTE
Ecco una visualizzazione schematica di dove sarà posizionata la stazione a monte:

lavori piccolo cervino
POSIZIONE NUOVA STAZIONE DI ARRIVO RISPETTO ALLA FUNIVIA ESISTENTE

 

lavori piccolo cervino
Immagine Schematica degli impianti sul Piccolo Cervino. Fonte: www.remontees-mecaniques.net

Segue un fotomontaggio della stazione a monte (fonte: Zermatt Berbahnen AG):

lavori piccolo cervino

lavori piccolo cervino

IL FOTOMONTAGGIO CHE COMPRENDE LA NUOVA STAZIONE DI ARRIVO DELLA FUNIVIA DA TESTA GRIGIA CHE COLLEGHERA' IL PICCOLO CERVINO CON Cervinia.

CABINE
L'impianto sarà dotato di 25 cabine di 28 posti, garantendo una portata di 2.000 persone / ora.
Queste cabine Sigma Symphony disegnata da Pininfarina Studios.
Alcune vedute della cabina (fonte: Zermatt Berbahnen AG):

lavori piccolo cervino

lavori piccolo cervino

lavori piccolo cervinotesto

IL CANTIERE
Come accennato in precedenza il sito è destinato a durare 3 estati con un funzionamento della struttura prevista per la stagione 2018-19 invernale.
Per ragioni di costo e di logistica, lavoro e trasporto materiali saranno resi da 2 lati diversi:
• da ovest, la parte italiana per la stazione a monte e l'ultimo pilone della linea,
• da nord, Zermatt, alla stazione a valle e le prime 2 torri.

Da parte italiana, i materiali saranno montati via terra da Cervinia con un deposito intermedio posto a Cime Bianche Laghi, un po' al di sotto di Testa Grigia.  Zermatt Bergbahnen non prevede di usare elicotteri per il trasporto di materiali durante la costruzione, con l'ovvia eccezione dei tralicci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA