C’è l’ok per il collegamento Comelico – Val Pusteria

C’è l’ok per il collegamento Comelico – Val Pusteria
VenetoPROGETTI

C’è l’ok per il collegamento Comelico – Val Pusteria

Dopo tantissimi anni di attesa c’è finalmente l’ok. La Soprintendenza al Paesaggio di Venezia ha dato il via libera al progetto "Stacco" che prevede il collegamento sciistico tra il Comelico e la Val Pusteria.

"Il progetto – spiega il sindaco di Comelico Superiore, Marco Staunovo Polacco, a ‘Il Gazzettino’ - è stato costruito integrando ambiente, cultura, storia, sviluppo, con una visione verso il futuro, inserendo anche elementi di studio riferibili alle peculiarità del sito Dolomiti Unesco e alla neutralizzazione delle emissioni di carbonio. Nei prossimi giorni verranno approfonditi tutti gli aspetti relativi alle prescrizioni stabilite dalla Soprintendenza, in attesa del parere anche sugli aspetti monumentali del progetto stesso. Il confronto lungo con gli uffici di Venezia ha contribuito a migliorare significativamente la proposta, facendola diventare un progetto pilota per il nostro territorio”.

In particolare il progetto consisterà non solo nella realizzazione di nuovi impianti di risalita e piste per il collegamento tra Padola e Passo Monte Croce, ma anche nella riqualificazione delle opere del Vallo Alpino e nella messa in rete di tutti i luoghi di conservazione storico-culturale della Val Comelico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
1k
Consensi sui social

Si parla ancora di Veneto

Arabba

Società Benefit e impianti sciistici, l’esempio di Funivie Arabba

Davide Franchi, Giovedì 13 Giugno 2024
Cortina d'Ampezzo

L'11 novembre inizia la stagione al Col Gallina

Michela Caré, Giovedì 9 Novembre 2023
Cortina d'Ampezzo

Cortina, presentato il progetto per preservare il permafrost

Michela Caré, Giovedì 14 Settembre 2023

Ultimi in Regioni

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Le voci di una trattativa tra il fondo d'investimento inglese e i vertici della società Colomion SpA, gestore del comprensorio di Bardonecchia, si rincorrono da mesi e si stanno facendo più insistenti nelle ultime settimane. Nel 2022, il fondo inglese ha rilevato il vicino comprensorio sciistico della Vialattea. L'acquisizione di Bardonecchia potrebbe sancire l'avvio di una fase di integrazione tra i due maggiori poli sciistici della montagna torinese, grandi protagonisti dei Giochi Olimpici di Torino 2006.