Venerdì 24 Novembre, 1:05
Utenti online: 818
 
 

Alpe del Nevegal e Il Giardino Botanico delle Alpi Orientali

di carletto
17 Dicembre 2007
Giudizio:
Visite: 4267
 

L’Alpe del Nevegàl è un ampio altopiano situato ad una dozzina di chilometri a sud della città di Belluno. Il Nevegàl si affaccia come un terrazzo sulle Dolomiti degradando dolcemente dai 1764 m del Col Visentin fino ai 1000 m del Nevegàl passando attraverso i colli Faverghera (1611 m) e Toront (1675 m) con i loro accoglienti rifugi dai quali si possono ammirare in tutto il loro splendore: le più alte e celebri cime dolomitiche della Civetta e del Pelmo fino alla Marmolada, un bellissimo panorama sulla città di Belluno sul gruppo dolomitico dello Schiara e su tutta la Valbelluna.
Volgendo lo sguardo verso occidente si ammirano le Pale di S. Lucano, i Monti del Sole e le Vette Feltrine con i magnifici tramonti; mentre ad est, il monte Cavallo, il Crep Nudo, il Cansiglio e le montagne friulane. Ma la sorpresa maggiore la si ha dalla cima del Visentin volgendo lo sguardo verso sud: attraverso la pianura veneta si scorge la laguna di Venezia e nei giorni particolarmente nitidi si può intravedere la sagoma snella del campanile di San Marco.

Giardino Botanico delle Alpi Orientali
Il giardino botanico "F. Caldart” di Monte Faverghera si trova sul versante settentrionale dell'omonimo monte, nel settore orientale delle Prealpi Bellunesi. L'altitudine è tra i 1400 ed i 1600 m slm e la sua estensione è di 6,25 ettari.
Gli impianti Il comprensorio sciistico del Nevegal offre oltre 20 Km di piste da sci alpino con varie difficoltà e pendenze, numerosi impianti di risalita 2 anelli per lo sci di fondo situati uno ai piedi del Faverghera e uno in località Pianlonghi, 4 campi scuola, una pista per snowboard e una pista illuminata.
Dal 1956 si corre la Cronoscalata dell'Alpe del Nevegal, una delle più quotate competizioni automobilistiche in salita in ambito nazionale.

Sul Col Nevegàl sorge il Santuario dedicato alla Vergine di Lourdes, un mirabile esempio di come l’ architettura moderna ben si può adattare ad un ambiente montano, qui migliaia di fedeli giungono ogni anno in pellegrinaggio da tutte le regioni italiane.





Torna alle Piste, Nevegal