Questo sito contribuisce alla audience de

11 Febbraio, apre la nuova funivia del Diavolezza

nuova funivia Diavolezza stazione di partenza
Svizzera

11 Febbraio, apre la nuova funivia del Diavolezza

La funivia del Diavolezza ha chiuso i battenti lo scoso 26 novembre 2011 e per chi ha saputo aspettare, sabato 11 Febbraio riapre per la stagione dello sci primaverile con una nuova veste futuristica. Si tratta del più grande progetto di investimento della società Bergbahnen Engadin St. Moritz AG della stagione 2011/2012; la nuova telecabina è leggermente più piccola della precedente, ma è più pesante e veloce. Attraverso le finestre che arrivano al pavimento, gli ospiti potranno godere di una favolosa vista panoramica.

Dieter Bogner, responsabile marketing di Bergbahnen Engadin St. Moritz: "Vogliamo appartenere alle migliori località sciistiche del mondo, per questo ci siamo anche orientati verso la tecnica migliore oggi disponibile sul mercato".

Il progetto è stato commissionato interamente a Garaventa, un' azienda svizzera leader del settore. Il nuovo impianto di trasmissione e il motore sono forniti dalla ABB, il dispositivo di comando e il sistema di frenaggio sono prodotti dall’azienda Frey AG.  Mentre gli ospiti praticamente non si accorgerano dell’inserimento di tutte queste nuove tecnologie, che sono ben sepolte all’interno della stazione a valle del Diavolezza, le nuove cabine sono la vera novità del nuovo impianto: design futuristico e vista panoramica. Nel complesso essa sarà appena più piccola di quella vecchia, ma più pesante. Attraverso i finestroni, che raggiungono il pavimento della cabina, gli ospiti non si sentiranno più così schiacciati e godranno di una vista fantastica a tutto campo. Un nuovo, rivoluzionario concetto per il carico delle persone, con tre porte scorrevoli elettriche, faciliterà e renderà più efficiente l’ingresso e l’uscita di fino a 107 passeggeri.

La funivia e il rifugio a 3000 metri sono rimasti chiusi per la prima parte della stagione invernale per consentire la conclusione dei lavori.  Markus Meili, direttore amministrativo di Bergbahnen Engadin St. Moritz, giustifica la presente scelta come segue: "In primavera al Diavolezza lo sci primaverile è al massimo della bellezza, e il comprensorio è l’ideale per le escursioni di sci alpinismo.  Durante la bella stagione il comprensorio del Diavolezza è meta degli appassionati dell’arrampicata e delle passeggiate nell’Engadina. La nuova funivia del Diavolezza riapre quindi in bellezza per il clou della stagione“.

A partire da sabato 11 Febbraio sarà possibile anche pernottare al rifugio a 3000 metri. Verso le ore 17 gli ultimi sciatori scendono verso valle e si comincia ad apprezzare l'atmosfera magica del ghiacciaio. Dietro le finestre del ristorante di montagna si possono ammirare le cime del gruppo del Bernina, circondate da imponenti fiumi di ghiaccio e giganti di pietra, i più alti delle Alpi orientali, illuminati dagli ultimi raggi del tramonto. Un'atmosfera magica si diffonde, mentre lo chef serve specialità tipiche regionali grigionesi e valtellinesi. Per i più temerari è anche possibile immergersi nella vasca Jacuzzi esterna più alta d'Europa.

2
Consensi sui social