Sabato 15 Dicembre, 20:40
Utenti online: 3060

foto di Facebook Roana

Una nuova seggiovia a sei posti sull'Altopiano di Asiago

Una nuova seggiovia a sei posti sull'Altopiano di Asiago

E’ iniziata la terza fase di ammodernamento degli impianti di risalita dell’Altopiano dei Sette Comuni nella provoncia di Vicenza.

Sei anni fa i comuni di Asiago, Gallio e Roana hanno stipulato un accordo programmatico avviando una richiesta di fondi pluriennale a tal proposito: la prima fase era dedicata alle Melette di Gallio, la seconda al Kaberlaba di Asiago e ora, dopo l’avvio esecutivo delle prime due, la terza fase dedicata alla frazione di Mezzaselva di Roana dove, sul Monte Verena, verrà realizzata una seggiovia a sei posti che andrà a sostituire le due seggiovie biposto centrali e che potrebbe entrare in funzione già nella stazione invernale 2019-2020.

“Al Comune di Roana sono già stati assegnati 6,5 milioni di euro per interventi di ammodernamento e completamento dei comprensori sciistici del Monte Verena - spiega a ilgiornaledivicenza.it il consigliere comunale Luigi Martello, che ha seguito l’iter burocratico -. Un’opera ritenuta di fondamentale importanza per il rilancio e sviluppo turistico, economico e sociale del nostro territorio e ritenuta strategica per l’intera area della Provincia di Vicenza. Per dare il via al progetto però serviva un accordo con l’attuale gestore che prevede la cessione gratuita al Comune delle due seggiovie attuali oltre che le stazioni di partenza ed arrivo. In più viene donato il progetto di massima che la società aveva già realizzato, già in possesso delle autorizzazioni necessarie. Ora dobbiamo correre per rispettare il cronoprogramma strettissimo che ci siamo imposti: con un tavolo tecnico di tre nostri capi area, che stanno lavorando senza sosta, stiamo predisponendo il completamento del progetto che vogliamo depositare in Provincia alla fine del mese per la sua definitiva approvazione. Il desiderio sarebbe di poter indire il bando entro fine anno e dare avvio ai lavori nella tarda primavera 2019. Difficile ma non irrealizzabile".

"L’importanza di realizzare la nuova seggiovia in tempi brevi non è solo legata ad esigenze della stazione sciistica ma anche per riuscire come territorio a presentare due realtà sciistiche rinnovate, Melette e Verena, in modo di invogliare più sciatori possibile a ritornare sull’Altopiano e richiamare anche nuovi clienti grazie alla pluralità dell’offerta sciistica - dice Lorena Frigo, ex azzurra di Coppa del Mondo e contitolare della società di gestione Verena 2000 srl -. È infatti l’inverno la stagione più in sofferenza in questi anni, ma queste annunciate novità stanno generando tanto interesse. Poi spetterà alla neve fare la sua parte, noi insieme al Comune intanto facciamo il possibile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA