Sabato 16 Novembre, 22:13
Utenti online: 441

Al Ghiacciaio Presena ultimi appuntamenti per suggellare il successo dell'Ice Music Festival

Ice Music CP75120

Il teatro-igloo costruito a 2.600 metri di altezza sul Ghiacciaio Presena al Passo Tonale che ha ospitato l'Ice Music Festival chiude in bellezza la stagione, registrando il tutto esaurito in tutti i 52 concerti previsti. Un programma che ha previsto musicisti di fama internazionale che si sono esibiti con strumenti di ghiaccio.
Una scommessa vinta per il creatore di quegli strumenti, lo scultore americano Tim Linhart, e per gli organizzatori della manifestazione.

I numeri registrati in questa edizione ci hanno positivamente stupito” commenta Luciano Rizzi, presidente dell'APT della Val di Sole. “La risposta del pubblico è andata oltre le nostre aspettative. È il segno che chi sa intraprendere strade originali viene premiato. Nei tre mesi appena trascorsi, oltre 8mila persone sono salite nel nostro Mercedes-Benz Bonera Ice Dome e hanno preso parte agli spettacoli. Tutti i 52 concerti hanno fatto registrare il sold out. Sia quelli del giovedì dell'Ice Music Orchestra, sia quelli del weekend che hanno visto la presenza di artisti ospiti, del calibro di Naomi Berrill, Alborada String Quartet e Cristina Donà”.

Proporre ai diversi artisti di cimentarsi con strumenti di ghiaccio è stata una scommessa. Sono felice che grandi nomi del musicale, nei suoi vari linguaggi, italiano ed internazionale, abbiano accettato, probabilmente attirati dalla possibilità di suonare in un contesto così particolare. Certamente per chi vive di musica, un'esperienza del genere sarà difficile da dimenticare. E sono ancora più felice che il risultato musicale sia stato così apprezzato dal pubblico” osserva Corrado Bungaro, direttore artistico del festival.

Ma l'attenzione per la musica d'alta quota non si è fermata ai soli ospiti che hanno scelto il comprensorio Pontedilegno-Tonale per le proprie settimane bianche. L'originalità e l'innovazione dell'Ice Music Festival hanno infatti attirato l'attenzione anche dei media, con numerose citazioni anche sui media internazionali, come CNN, ABC e Al Jazeera.

La copertura mediatica che è stata riservata a questa iniziativa - conclude Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale – è stato un'opportunità in più per far conoscere al mondo le meraviglie naturali del nostro comprensorio e ha senza dubbio avuto una ricaduta positiva in termini di presenze nel nostro tessuto ricettivo. Sempre di più infatti, chi sceglie una località per le proprie vacanze invernali sulla neve è attento ai servizi che essa offre, sia in termini di piste sia al di fuori, nell'après-ski. È con scelte come questa dell'Ice Music Festival che si vince la concorrenza e si fidelizza il proprio pubblico”.

Foto : Ice Music Presena 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA