Questo sito contribuisce alla audience de

Olimpiadi: 5 curiosità sulla competizione olimpica tradizionale e invernale

Olimpiadi: 5 curiosità sulla competizione olimpica tradizionale e invernale
Info foto

BLazarus pixabay

Olimpiadi

Olimpiadi: 5 curiosità sulla competizione olimpica tradizionale e invernale

Le olimpiadi hanno una storia che risale a migliaia di anni fa, considerata la nascita ai tempi dell’Antica Grecia. Le olimpiadi moderne sono diverse rispetto a quelle praticate in tempi passati, tuttavia, non si può negare che siano completamente ispirate ad esse. Durante così tanti anni, le olimpiadi hanno accumulato un gran numero di curiosità e fatti interessanti.

Ecco alcune delle curiosità che abbiamo selezionato riguardo alla competizione olimpica tradizionale e invernale.

Le prime scommesse risalgono al tempo delle olimpiadi greche. Oggigiorno, scommettere su eventi sportivi come quote di serie A è qualcosa di assolutamente normale. Nonostante ciò, non è chiaro quando sia nata la pratica delle scommesse sugli sport. Secondo molti studiosi, pare che le prime scommesse siano correlate proprio alle olimpiadi disputate nell’antica Grecia dove gli spettatori scommettevano sui vincitori delle varie gare. Oltre alle gare olimpiche greche è quasi certo che i romani fossero soliti scommettere sui numerosi eventi organizzati dall’impero.

Le olimpiadi venivano disputate completamente nudi. Anche se potrebbe sembrare incredibile, le diverse competizioni sportive venivano disputate completamente nudi. Questo è anche il motivo per cui molti atleti venivano raffigurati completamente nudi nelle sculture. Pensare di disputare le olimpiadi completamente nudi oggi è impensabile. Lasciamo al lettore il compito di pensare cosa potrebbe succedere nel caso in cui si dovessero disputare le olimpiadi invernali completamente senza vestiti.

Per 50 anni le olimpiadi tradizionali e invernali moderne erano nello stesso anno. Le olimpiadi invernali e tradizionali si alternano con una distanza di due anni, tuttavia, non è sempre stato così. Per oltre cinquant’anni, infatti, le gare avvenivano nello stesso anno tanto che alcuni atleti avevano la possibilità di partecipare alle due edizioni e vincere medaglie nello stesso anno. Importante sottolineare che solo un’atleta Christa Ludinger-Rothenburger è riuscita nell’impresa di vincere medaglie estive e invernali nello stesso anno.

Le prime olimpiadi invernali risalgono a meno di 100 anni fa. Le prime olimpiadi invernali sono estremamente più recenti rispetto alle olimpiadi tradizionali dato che la prima edizione è andata in scena solo nel 1924 a Chamonix-Mont Blanc. Gli sport invernali hanno accumulato tantissima popolarità da tale data, raggiungendo il numero di appassionati attuale. D’altra parte all’aggiunta di sport invernali come discipline olimpiche è stata correlata anche l’eliminazione di altre discipline. Ad esempio, in passato anche pittori, scultori e musicisti partecipavano alle olimpiadi, vincendo delle medaglie. Per coloro che fossero interessati ad altri sport strani che non sono più accettati come disciplina olimpica possiamo citare il tuffo in lungo e il nuoto ad ostacoli, discipline sicuramente interessanti, ma indubbiamente strane.

In caso di pareggio è possibile assegnare metà medaglia. Nel 1936 si è verificato un pareggio che ha segnato la storia durante le olimpiadi di Berlino. Dato che non è stato possibile decretare secondo e terzo posto, i due atleti hanno ricevuto metà medaglia di argento e metà medaglia di bronzo le quali sono state anche fuse insieme per dimostrare ancora di più il pareggio ottenuto. Importante sottolineare che entrambi gli atleti erano giapponesi e gareggiavano nel salto con l’asta.

Queste sono solo 5 curiosità sulle olimpiadi invernali e tradizionali accumulate durante la storia di questa importante competizione. Tra le curiosità è possibile aggiungere anche una notizia decisamente recente riguardante le olimpiadi di Tokyo 2020, le quali saranno ufficialmente le prime a disputarsi l’anno dopo, cambiando denominazione in Tokyo 2021 come richiesto dal comitato olimpico. È probabile che le olimpiadi verranno disputate anche senza tifosi stranieri, segnando un altro primato non del tutto piacevole, anche se non si hanno ancora notizie certe al riguardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social