Domenica 16 Dicembre, 17:06
Utenti online: 2492

Olimpiadi 2026: il biathlon si allontana da Anterselva

Olimpiadi 2026: il biathlon si allontana da Anterselva

Giungono importanti novità riguardo le location olimpiche della candidatura italiana Milano-Cortina 2026. Quest'oggi il quotidiano Il Gazzettino nell'edizione di Belluno, ha riportato un'intervista al Sindaco di Cortina che ha affermato che la Provincia di Bolzano non avrà alcuna competizione olimpica.

"L'accordo con Trento è sicuro, mentre ci sono poche possibilità di coinvolgere Bolzano", queste le parole del primo cittadino ampezzano rilasciate al quotidiano al termine del primo vertice organizzativo che si è svolto ieri presso la sede del CONI a Roma alla presenza del Presidente Giovanni Malagò, dei governatori delle Regioni Veneto e Lombardia, Zaia e Fontana, e del Sindaco di Milano Sala.

Ghedina ha ribadito che la candidatura italiana si fonda su un principio secondo il quale ci debba essere una equa spartizione di gare tra il cluster di Milano e quello di Cortina. Con il probabile spostamento delle competizioni di fondo da Santa Caterina Valfurva al Centro Federale della Val di Fiemme e quello delle prove veloci (superg e discesa) di sci alpino maschile da Cortina a Bormio si creerebbe comunque un certo disequilibro a favore della località veneta che assegnerebbe un maggior numero di medaglie rispetto a Milano.

A questo proposito sembra dunque tramontare l'ipotesi di utilizzare per le competizioni di biathlon la Suedtirol Arena di Anterselva (che verrebbe assocciata a Cortina n.d.r.) autentico tempio di questo sport, per far spazio ad una località della Lombardia e tra le possibili indiziate potrebbero esserci Valdidentro e Livigno.

Sfuma sul nascere invece il sogno di Forni Avoltri che nei giorni scorsi aveva presentato un dossier per inserire la Carnia Arena International Biathlon Centre tra le venue olimpiche.

In attesa di conoscere la sede designata per il biathlon, gli organizzatori di Milano-Cortina 2026 hanno fatto sapere che nella prossima settimana, esattamente il 23 e il 25 ottobre,  ci saranno le visite tecnico-ispettive del CIO e che la "prima" presentazione della candidatura è prevista il 28 novembre a Tokyo, in occasione del Consiglio Esecutivo dell’ANOC.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Olimpiadi