Alpe Giumello, da sabato prossimo apre la nuova pista di tubing

Alpe Giumello, da sabato prossimo apre la nuova pista di tubing
Info foto

Davide Franchi

LombardiaStagione estiva

Alpe Giumello, da sabato prossimo apre la nuova pista di tubing

La località dell’Alta Valsassina, in Provincia di Lecco, è gestita da un’associazione di volontari che da anni si prende cura del territorio: in inverno uno skilift e un tapis roulant mantengono attiva una piccola stazione sciistica a misura di famiglia, nelle altre stagioni l’Associazione svolge una fondamentale funzione di presidio del territorio, curando strade e sentieri. La nuova pista di tubing consentirà di utilizzare tutto l’anno il tapis roulant, riducendo la dipendenza dal fattore neve dei ricavi dell’Associazione.

Aprirà sabato 6 luglio, dopo l’inaugurazione del tardo pomeriggio di venerdì, la nuova pista di tubing dell’Alpe Giumello, un percorso che consente una divertente discesa con appositi gommoni chiamati anche “ciambelle”, appositamente creati per questa attività “outdoor” praticata su prato, ma anche in corsi d’acqua. La pista sarà aperta tutti i weekend di luglio e dal 4 agosto tutti i giorni.

Particolarmente adatta alle famiglie con bambini, rappresenterà una nuova fonte di ricavo per l’Associazione, riducendo la dipendenza delle sue attività dal fattore neve. Le ultime tre stagioni invernali, anche per l’assenza di un impianto di innevamento programmato, sono state infatti contraddistinte da condizioni climatiche particolarmente difficili.

L’investimento dell’Associazione testimonia l’impegno profuso per la valorizzazione del territorio: alimentato da un nutrito gruppo di volontari, si sposa con un solido rispetto dell’ambiente attraverso la manutenzione dei sentieri e la salvaguardia dell’ecosistema dell’Alpe, adottando misure come la sostituzione di tutto l’olio idraulico dei mezzi battipista con olio ecologico e non inquinante.

La pista di tubing rappresenta solo il primo passo per la valorizzazione estiva: l’obiettivo per il 2025 è infatti quello di realizzare un percorso natura e una grande pista di biglie in legno, rafforzando l’offerta ludica per le famiglie con bambini.

Accanto a ciò, l’Associazione non dimentica la vocazione invernale dell’Alpe Giumello, con l’impegno di mantenere in attività la stazione sciistica, dando continuità a una tradizione che, nel 1927, ha visto la realizzazione di uno dei primi skilift di Lombardia.

Le attività associative sono rese possibili solo grazie all’instancabile lavoro dei volontari e all’impegno delle due attività trainanti del luogo, Ristoro Genio e Rifugio Shambalà che con le rispettive famiglie guidano l’Associazione, che opera con il fondamentale supporto del Comune di Casargo ed è sostenuta dalle sponsorizzazioni di alcune attività economiche locali.

I progetti dell’Associazione Alpe Giumello sono la risposta necessaria in un momento in cui flessibilità, rinnovamento ed ecosostenibilità non solo permettono di superare le difficoltà di una stazione sciistica invernale, ma rispondono al desiderio di quanti vorrebbero godere tutto l’anno della natura e della montagna, rispettandola e valorizzandola.

LEGGI ANCHE:

Alpe Giumello, la sciovia dei volontari è pronta alla nuova stagione sciistica

© RIPRODUZIONE RISERVATA
17
Consensi sui social

Approfondimenti

Foto Gallery

La nuova pista di tubing dell'Alpe Giumello

foto, ultima del Domenica 30 Giugno

Più letti in Regioni

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

Si sta vivendo un capovolgimento stagionale. In questo aprile che sembra dicembre per temperature e condizioni della neve, saranno ancora aperti in Valle d’Aosta i comprensori di Valtournenche fino a domenica 21 aprile e  Breuil-Cervinia fino a domenica 5 maggio, per poi riaprire il 6 maggio in versione estiva (fino all’8 settembre). Le uniche chiusure anticipate a Cervinia saranno il tappeto Cretaz (dal 25 aprile), la seggiovia Campetto (dal 25 aprile) e la seggiovia Cieloalto (dal 28 aprile).